Che cosa vedere sulle isole Shetland (al largo della Scozia)

Di , scritto il 21 Settembre 2015

isole ShetlandUn viaggio che tocca le Shetland potrebbe essere definito come “turismo di classe ma senza clamore”. Le Isole Shetland sono l’arcipelago situato più a nord delle Isole Britanniche, tra le Orcadi e le Fær Øer. Una minuscola comunità dispersa su un centinaio di isole, caratterizzate da greggi di pecore, pascoli verdi e il terminale petrolifero più grande d’Europa al largo della sua costa nel Mare del Nord. Prima dell’arrivo dell’industria petrolifera le isole vivevano di pesca, allevamento di pecore e maglieria. Il petrolio ha portato ricchezza, anche se ha cambiato profondamente la vita dei locali, che oggi è meno idilliaca, con l’arrivo di tanti forestieri il dialetto tende a scomparire, poi c’è sempre presente il rischio di un disastro ambientale.

Soltanto dodici delle tante isole sono abitate: la più importante dell’arcipelago si chiama Mainland e ha un’estensione di circa 560 chilometri quadrate. Le altre abitate sono Bressay, Burra, Fetlar, Foula, Muckle Roe, Papa Stour, Trondra, Vaila, Unst, Whalsay, Yell nel gruppo principale delle Shetland, oltre all’isola di Fair (che si trova a metà strada fra le Shetland e le Orcadi ma appartiene alle prime) e le Outer Skerries, ubicate all’estremo est.

Ovviamente, per ragioni climatiche il momento migliore per visitare le Shetland è l’estate. Tuttavia, a causa della latitudine, durante l’inverno se il cielo è possibile vedere l’aurora boreale (che in inglese si chiama “northern lights” – luci del nord). Nei mesi estivi la luce del giorno è quasi continua e verso la metà dell’estate il sole non tramonta mai, mentre intorno alla metà dell’inverno il sole non sorge mai.

Ecco una sintesi di che cosa vale la pena di vedere quando si visitano le Shetland:
* Il castello di Muness: una fortificazione fatta costruire da Laurence Bruce, fratellastro di Robert Stewart, Conte delle Orcadi, signore dello Shetland e figlio illegittimo di Giacomo V. E’ il castello ubicato più a nord di tutto il REgno Unito
* Clickimin broch: una torre preistorica circolare in pietra che si trova alla periferia di Lerwick, il capoluogo delle isole Shetland.
* Il sito archeologico di Jarlshof, sulla punta dell’isola Mainland, uno dei più notevoli del Regno unito, contiene costruzioni e reperti che vanno dal 2500 a.C. fino al XVII secolo d.C.
* Mavis Grind: un istmo di terra incredibilmente pittoresco che divide il Mare del Nord dall’Oceano Atlantico, abitato da moltissime otarie.
* Mousa Broch: altra torre a pianta rotonda risalente all’Età del Ferro
* Scalloway Castle: le vestigia di una fortezza scozzese situata nella cittadina di Scalloway.
* St Ninian’s Isle: un’isoletta tidale, in cui la spiaggia (tecnicamente chiamata tombolo) talvolta sparisce per qualche giorno per poi ricomparire. Durante l’estate la spiaggia è sopra il livello del mare e accessibile ai visitatori, d’inverno le onde sono più forti e quella che era una penisola torna a essere un’isola fino alla primavera seguente.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009