Le città da non perdere in Catalogna

Di , scritto il 29 Maggio 2020

La Catalogna è una tra le mete europee più ambite dai turisti, e per ottimi motivi: spiagge dorate, movida e una cucina eccellente. Pochi sanno, però, che questa stupenda regione della Spagna nasconde anche un gran numero di attrazioni culturali da non perdere.

Ecco le città più belle della zona, da visitare assolutamente almeno una volta nella vita:

Catalogna

Barcellona è sicuramente una tra le città più famose della Catalogna, famosa per la movida e le innumerevoli bellezze artistiche. Ma la città attira molti visitatori anche per i suoi eventi, come per esempio l’EPT, tra le destinazioni preferite nel circuito internazionale professionistico di poker, e non solo.

Gli appassionati di arte non potranno perdersi la Sagrada Familia, simbolo della città catalana da sempre e patrimonio del mondo UNESCO. Famosa per essere la grande opera incompiuta dell’architetto Antoni Gaudì, questa spettacolare cattedrale è in costruzione da ben 137 anni e si presume che sarà completata nel 2026, 100 anni dopo la morte di Gaudì.

Chi vuole visitare altri edifici costruiti da Gaudì può recarsi a Casa Batllò e Casa Milà, entrambi edifici progettati dall’architetto su commissione di ricche famiglie che desideravano un’abitazione di lusso. Infine, il Parco Güell è adornato con edifici coloratissimi progettati da Gaudì. 

Infine, non va dimenticato il Museo Picasso, che raccoglie le opere di un altro tra i più importanti artisti spagnoli, ed il Museo Europeo d’Arte Moderna, che espone principalmente opere di artisti ancora in vita. 

Girona e le bellezze dell’architettura medievale

Forse meno conosciuta a livello mondiale rispetto a Barcellona, Girona ha tuttavia il suo fascino e non va assolutamente tralasciata quando si organizza un tour della Catalogna. Questa splendida città è diventata famosa e gettonata da parte dei turisti dopo essere stata utilizzata come scenario per le riprese della sesta stagione de “Il Trono di Spade”.

Da non perdere il quartiere ebraico della città, con le sue atmosfere suggestive: si tratta di uno dei quartieri ebraici meglio conservati in tutta la Spagna. Le Case dell’Onyar, chiamate anche “cases penjades” (case appese) proprio perché “pendono” sul fiume Onyar, sono un altro simbolo caratteristico della città, con i loro colori sgargianti. 

Proseguendo nel vostro tour, incontrerete sicuramente la Cattedrale di Santa Maria di Girona, con il suo affascinante stile gotico, e la Chiesa di San Felice, che con il suo campanile è simbolo della città nella cultura popolare spagnola. Infine, non dimenticate la Lleona, una possente colonna romanica con la figura di una leonessa. La Lleona è protagonista della cultura popolare della città: si dice che chi non bacia il lato B della leonessa prima di entrare o lasciare Girona non è un buon cittadino. Per questo motivo, questo bizzarro gesto scaramantico è molto popolare tra i turisti. 

Tarragona, tra sole, mare e cultura

Tarragona è sicuramente famosa per le spiagge della Costa Dorada, ma è anche una meta ideale per chi ama la cultura. Le rovine romane dell’Amfiteatre de Tarragona non mancano mai di affascinare grandi e piccini, così come il Pont del diable, un acquedotto romano in ottimo stato di conservazione.

La Cattedrale di Tarragona, chiamata anche Cattedrale di Santa Maria, è uno dei simboli dell’arte medievale della Catalogna. La “Capella dels Sastres”, che significa “cappella dei sarti” è considerata uno tra gli esempi più raffinati dell’arte gotica spagnola. 

L’antica Rambla Nova, la via centrale della città, ha oltre 150 anni e merita una visita per le sue atmosfere senza tempo, oltre che per lo shopping. in più c’è la Part Alta, il distretto più antico di Tarragona, dove le viuzze strette e suggestive nascondono alcuni dei migliori tapas bar di tutta la Catalogna. 

Chi ama l’arte non può perdersi il Museo di Arte Moderna, fondato negli anni ‘70 e costruito all’interno di tre case separate, risalenti al 18esimo secolo. Il museo ospita opere degli artisti contemporanei Julio Antonio, Josep Nogué, Salvador Martorell, Santiago Costa e molti altri. Chi vuole farsi conquistare dal fascino della storia antica, invece, apprezzerà la vasta collezione del Museo Archeologico Nazionale di Tarragona.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009