Roccaverano: il paese della robiola DOC (e non solo) nella Langa Astigiana

Di , scritto il 17 Ottobre 2016

roccaveranoRoccaverano è un comune molto piccolo a circa 800 metri di altezza sul livello del mare, ai margini della provincia di Asti che in questo punto si incunea tra quelle di Alessandria e di Savona. Siamo in quel meraviglioso territorio di grande tradizione storica ed enogastronomica che sono le Langhe piemontesi. Paradossalmente questa zona è più conosciuta e frequentata dai turisti stranieri (soprattutto svizzeri, tedeschi, olandesi, francesi) che dai nostri connazionali. Ma siamo sicuri che sia solo una questione di tempo, perché qui i paesaggi incantevoli tra pascoli e boschetti di castagni e di querce, le colline dal profilo dolce su cui fare trekking o Nordic walking sono raggiungibili con tragitti relativamente brevi da Genova, da Torino e da Milano e Torino.

Intanto, pur essendo Roccaverano un piccolo centro, è noto tra i gourmet per essere la zona di produzione di un eccellente formaggio DOP chiamato Robiola di Roccaverano, fresco e spalmabile, dal sapore delicato, a base di latte caprino. Le altre specialità da gustare da queste parti sono i funghi, la carne cruda, la polenta, gli agnolotti.

L’unico ed eccellente ristorante del paese si trova accanto alla bellissima chiesa di Santa Maria Annunziata del primo Cinquecento, la cui facciata è attribuita niente meno che al Bramante. Sulle case di pietra che affacciano sulle vie del borgo svetta la torre di Roccaverano, alta una trentina di metri. Originariamente faceva parte di un castello di cui ora rimane soltanto una facciata, ha una base circolare con tre ordini di archetti pensili sulla sommità. Dopo il recente restauro è aperta al pubblico e visitabile tutto l’anno.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009