Laghi e attrattive della Carelia meridionale, in Finlandia

Di , scritto il 16 Aprile 2013

La capitale finlandese, Helsinki, può essere facilmente raggiunta con voli low cost, dal prezzo tanto più basso quanto più presto vengono cercati, ad esempio sul sito eDreams. Da qui è possibile spostarsi in auto, in treno o in camper o anche in autostop (non ci sono pericoli e la gente si ferma sempre). Le strade sono pochissimo trafficate, sempre immerse tra boschi di betulle e di pini. E le destinazioni possibili sono molte. Di Turku vi abbiamo già parlato, oggi vi portiamo in direzione est, a circa 300 chilometri di distanza, nella Carelia meridionale, la regione che confina con la Russia e che dove si trovano i laghi più estesi, tra cui l’immenso lago Saimaa.

Questo è un labirinto di acqua blu e di verdi foreste in cui ci si perde volentieri, perché la sensazione di tranquillità è piacevolissima. Pensate che in Carelia il 40& del territorio è coperto da acqua, vi sono più di 50.000 chilometri di vie d’acqua, che si snodano in un territorio punteggiato da circa 33.000 isole.

Sulle coste del Saimaa si trova il Parco nazionale di Linnansaari, che ospita una rarissima popolazione di foche dal collare, peraltro molto difficili da avvistare. Ci sono anche falchi pescatori, che dimorano in nidi giganteschi.

Lappeenranta, anch’essa situata sulle sponde del lago Saimaa è la capitale della Carelia meridionale. Al centro della città si erge la zona di Linnoitus, una fortezza che ospita abitazioni di privati, laboratori artistici e musei. Nei pressi del porto ogni anno si tiene una manifestazione in cui vengono eretti castelli di sabbia e altre sculture suggestive di enormi dimensioni, che resistono alle intemperie perché sulla superficie viene spruzzata una miscela di acqua e colla di legno che le protegge per la durata dell’estate.

Altre attrattive interessanti della regione sono:
* Punkaharju, famosa per il suo paesaggio (nella foto);
* Imatra, conosciuta per il Valtionhotelli (un hotel in stile art nouveau) e la Kolmen Ristin kirkko (che significa “chiesa delle Tre Croci”) progettata dal celeberrimo architetto Alvar Aalto.

Imperdibile il rito della sauna finlandese, che non è vera sauna se non è un’alternanza di soggiorno nella cabina di abete seguita da un tuffo nell’acqua di in un lago prospiciente (l’abbiamo provata e vi assicuriamo che d’estate non è troppo una sofferenza!). La temperatura nella cabina della sauna può arrivare anche a 100 °C, ma senza umidità: è ottima perciò per i dolori reumatici. E poi provate anche la pesca del salmone in appositi centri dove la preda vi sarà affumicata all’istante per la gioia del vostro palato!



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009