Sifnos: mare blu e chiesette bianche

Di

Sifnos

A detta di molti, Sifnos è un’isola capace di suscitare emozioni difficili da spiegare a chi non c’è stato. Secondo la mitologia greca è l’isola di Apollo, dio famoso per la sua avvenenza, per questo sarebbe così bella.
Situata tra Serifos e Kimolos, Sifnos è una delle isole Cicladi occidentali più incontaminate e per ora poco battute dal turismo di massa. E’ perfetta per il relax in ogni stagione perché sempre inondata dal sole. Così la dovete immaginare: un mare cristallino con toni che vanno dal blu cobalto e al verde smeraldo, spiaggette di sabbia dorata circondate da oleandri e ginepri, natura selvaggia, tramonti emozionanti, candide chiesette incastonate nelle rocce a picco sul mare, ospitalità genuina. E cibo straordinario: miele, vino, formaggi di pecora, capperi e fichi prodotti tra le colline dell’entroterra sono tra i migliori al mondo.

Il capoluogo dell’isola si chiama Apollonia; tra gli altri villaggi dell’isola i più importanti sono Kamares (il porto principale), Kastro (forse la località più suggestiva per il turista), Bathi e Cheronissos (caratteristici villaggi di pescatori).

Le spiagge sono tutte facilmente raggiungibili, le più famose sono quella di Agia Marina a Kamares, ottima per i bambini; la più attrezzata è quella di Platys Gialos, le più tranquille quelle di Faro, Vathi e Cheronissos, ma le più suggestive sono Apokoftos e la piccolissima baia di Chrysopigi all’estremità di un promontorio che è un po’ la punta di diamante dell’isola.

Come Patmos, anche Sifnos è un’isola di grande spiritualità: quasi 250 tra chiese e monasteri su un territorio così piccolo! Alcuni di questi edifici religiosi meritano davvero di essere visitati: per esempio Panagia Gournia ad Artemona, dove si trovano bellissimi affreschi e la settecentesca Panagia Ouranoforia ad Apollonia, che è costruita sui resti di un tempio dedicato ad Apollo. E poi il monastero di Vryssis, vicino al villaggio di Exambela e quello di Chrysopigi, incastonato nella roccia.

Meritano anche un viaggio i laboratori di ceramica di Kamares e del villaggio di Heronissos, all’estremo nord dell’isola, che si raggiunge percorrendo una lunga spettacolare strada panoramica.

Molti di questi luoghi sono collegati da servizio bus ben organizzato, ma la cosa migliore e più divertente noleggiare uno scooter e scoprire queste meraviglie in piena autonomia, soffermandosi ad ammirare gli squarci pittoreschi che l’isola offre a ogni angolo.

2 commenti su “Sifnos: mare blu e chiesette bianche”
  1. nicoletta ha detto:

    Eh sì, sono 2000. Ci vuole una vita per visitarle tutte…
    https://www.solotravel.it/16072008/2000-isole-greche-come-scegliere-quella-che-fa-per-voi/

  2. Giulia ha detto:

    Ciao
    ma quante sono le isole greche?? e soprattutto sono tutte ricche di un bellissimo passato mitologico e di bellezze mozzafiato-questa non la conoscevo..


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009