Il sito archeologico di Cesarea Marittima, in Israele

Di

L’argomento di oggi piacerà molto a coloro che hanno un minimo di dimestichezza con la Bibbia, e precisamente con il Nuovo Testamento. E’ infatti un’esperienza molto piacevole per i credenti vedere (anche con gli occhi della mente) i luoghi in cui si sono svolti fatti più importanti delle Scritture. Uno dei luoghi più importanti per la storia del cristianesimo è sicuramente la città di Cesarea in Palestina, situata nel nord di Israele; si raggiunge rapidamente da Tel Aviv oppure da Haifa. Attenzione a non confonderla con un altro luogo: Cesarea di Filippo o Panea, che si trova alle pendici del monte Hermon, dove nasce il Giordano.

La Cesarea di cui parliamo oggi si trova sulla costa mediterranea e la sua costruzione fu iniziata da Erode il Grande nel periodo immediatamente precedente la nascita di Gesù (25-13 a.C.). Nelle intenzioni doveva essere la città più maestosa del mondo per dimostrare l’assoluta fedeltà a Cesare Augusto. Di fatto, per importanza divenne nel giro di breve tempo il secondo porto del mondo allora conosciuto. La città ha una storia lunghissima, per anni fu il principale presidio dei romani in Palestina e fu distrutta completamente nel 1291 dopo essere stata conquistata da arabi e crociati.

Il gioiello archeologico di Cesarea è sicuramente l’anfiteatro romano, magnificamente conservato e dall’acustica eccellente. Un emblema del lusso e dell’opulenza che contraddistinguevano la città.

Nelle vicinanze del teatro e precisamente sopra l’ippodromo si trova un’iscrizione in cui si cita Ponzio Pilato, unica prova storica documentale del personaggio dei vangeli. Sono ancora visibili anche i resti di un doppio acquedotto che trasportava l’acqua fin dalle sorgenti del monte Carmelo.

Quali fatti biblici avvennero a Cesarea? Qui l’apostolo Pietro battezzò il centurione Cornelio (primo pagano convertito al cristianesimo), mentre San Paolo vi soggiornò più volte e vi restò in prigione per due anni prima di essere trasferito a Roma perché si era appellato a Cesare in quanto cittadino romano. Forse il vangelo di Luca fu scritto proprio qui. Inoltre, fu da Cesarea porto che partirono i primi cristiani quando arrivò la persecuzione e così questa fu per certi versi la porta da cui iniziò a diffondersi il Vangelo nel mondo.

Naturalmente chi visita Cesarea non può trascurare di trascorre qualche giorno in una città sorprendente: Tel Aviv.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009