Cesenatico e Cervia: molto più che mare e spiagge

Di

Difficile trovare una terra che coccola i suoi visitatori quanto la Romagna! La riviera romagnola offre un ventaglio pressoché infinito di vantaggi: innanzi tutto le coste adriatiche con mare pulito, spiagge vaste e attrezzate. E poi la movida notturna con le miriadi di discoteche, locali e feste in spiaggia. Terme e trattamenti di talasso-terapia che sfruttano le proprietà curative dell’acqua marina e del clima per dare una sferzata di benessere mediante bagni, piscine, sabbiature, docce, alghe, irrigazioni e terapie inalatorie. Non dimentichiamo l’enogastronomia locale che raggiunge le più alte vette del piacere perché fondato su antiche tradizioni che si ripresentano nella loro forma più pura oppure con intelligenti rivisitazioni.

Ma lungo la costa della Romagna si trovano anche suggestioni culturali e artistiche di grande rispetto, soprattutto nell’entroterra.

Cesenatico e Cervia sono due esempi emblematici di quanto ha da offrire una vacanza in Romagna.

Cesenatico è un ottimo esempio di località balneare che offre infinite occasioni di divertimento e di svago per visitatori di tutte le età (in particolar modo per le famiglie con figli piccoli) caratterizzate da un costante ottimo rapporto tra qualità e prezzo. Le sue spiagge, vaste, sicure e magnificamente attrezzate, offrono non soltanto ombrellone e lettini o sedie a sdraio, ma anche tante occasioni per divertirsi grazie all’animazione di professionisti. E moltissime possibilità per svolgere attività sportive, dagli sport acquatici al beach volley. Completa il quadro un calendario di eventi sempre molto fitto, in ogni mese dell’anno.

Cervia è insieme a Milano Marittima la perla balneare della provincia di Ravenna: qui nella bella stagione i lidi sono a dir poco gremiti da vacanzieri in cerca di sole, bagni e divertimento. Ma Cervia ha molto di più da offrire: il porto turistico, l’antico Porto Canale dove sono “esposti” i caratteristici pescherecci dell’Adriatico e su cui vegliano gli antichi Magazzini del Sale, oltre al Magazzino Darsena e al Magazzino Torre e la Torre San Michele (costruita nel XVII secolo come difesa dal probabile attacco di Turchi e Saraceni). E poi la salina “Il Camillone”, dove da millenni si estrae il famoso ‘sale dolce’, prezioso e ricercato per il gradevole retrogusto che lascia in bocca. Poco fuori dal centro cittadino è possibile entrare nel Centro Visita delle Saline, incluso nel più vasto circuito del Parco del Delta del Po: un habitat ben preservato, in cui si possono ammirare rare specie di uccelli come i fenicotteri, i cavalieri d’Italia e le avocette.

Dire Cervia è anche dire stabilimenti termali tra i migliori d’Italia: le terme sono infatti immerse nel Parco Naturale e offrono fanghi e acque provenienti dalle saline, con proprietà simili ai fanghi del Mar Morto.

Vi abbiamo convinti? Siamo sicuri di sì. A questo punto, non vi resta che cercare i residence o gli hotel 3 stelle a Cesenatico e Cervia e iniziare a pensare a cosa mettere in valigia!


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009