Porto Selvaggio: una splendida oasi nel Salento

Di , scritto il 28 Giugno 2016

Porto_selvaggioPer chi visita il Salento, in Puglia, è quasi d’obbligo una capatina a Porto Selvaggio, dove si trova un mare meraviglioso e natura incontaminata.

Porto Selvaggio rientra nel comune di Nardò, in provincia di Lecce, all’interno del Parco di Porto Selvaggio e Palude del Capitano, che misura in tutto circa 1000 ettari di parco. Questa area naturale è protetta della Regione fin dal 2006. Per dare altre coordinate geografiche possiamo dire che Porto Selvaggio si trova lungo la costa che va da Porto Cesareo a Gallipoli, all’incirca a metà strada.

La Baia di Porto Selvaggio che vedete nella foto è il luogo ideale dove fare un bagno indimenticabile, ma anche solo per ammirare il paesaggio. Per raggiungerla si può entrare nel parco da Villa Tafuro, a circa 1 chilometro da Santa Caterina, in direzione Porto Cesareo. Il sentiero richiede una camminata di circa minuti all’ombra di una pineta. La baio è piccola, senza sabbia, ma con sassolini e scogliera. Alla sua sinistra si può ammirare la Torre dell’Alto, mentre a destra si possono seguire i sentieri e volendo fare dei tuffi.

Sempre in zona si può visitare la Baia di Uluzzo, un po’ più difficile da raggiungere perché il sentiero è piuttosto impervio. Anche qui si trovano delle rovine, quelle della Torre Uluzzo, una tipica costruzione salentina a secco. E poi si può visitare la grotta del Cavallo, che ha restituito numerosi reperti legati all’Uomo di Neanderthal, la grotta di Uluzzo, posta sotto la torre omonima e la grotta Cosma.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009