Dieci cose che vale la pena vedere in Umbria

Di , scritto il 28 Marzo 2014

UmbriaPer chi ama la vacanza slow, l’Umbria è la meta ideale. Ogni stagione dell’anno è buona per visitare la regione, ma volete mettere la primavera? La brezza leggera e un po’ frizzante. Quei bei cieli azzurri da togliere ogni voglia di tornare a casa. La natura che è tutta in fiore e che sparge nell’aria tanti buoni profumi.

In Umbria c’è veramente tanto da vedere, al punto da non sapere mai bene da dove partire. Sempre più spesso, soprattutto se si tratta di trascorrerci un weekend o pochi giorni di più, siamo costretti a scegliere quali mete vedere e quali, ahinoi, rimandare ad altre vacanze. Ma siamo proprio sicuri di aver già scoperto tutto quello che vale la pena vedere? Questa è la nostra personale selezione, le dieci mete dell’Umbria che mai per nessuna ragione vorremmo dimenticare.

Perugia
Piazza IV Novembre e Corso Vannucci sono il cuore della città. Sulla prima s’affacciano gli edifici storici più fotografati dai turisti, a iniziare dal Palazzo dei Priori. Per una dolce pausa, vi consigliamo di fare un salto alla Casa del Cioccolato, il museo storico della Perugina, in località San Sisto.

Gubbio
La chiamano la “città dei matti” per via di una certa credenza popolare che darebbe la patente di “matto” a chiunque giri per tre volte attorno alla fontana di Largo Bargello. Nel centro di Gubbio spicca il Palazzo Ducale, insieme al Duomo, al Palazzo dei Consoli e al Teatro Romano.

Spoleto
Monti, valli, foreste e cascate. L’Umbria vera e selvaggia vi aspetta nei dintorni di Spoleto. Ma anche il borgo non è niente male: a proteggerlo c’è la mole della Rocca Albornoziana, unita al Monteluco dal Ponte delle Torri, opera monumentale da vertigini.

Todi
Dichiarata da più parti come una delle città più vivibili al mondo, Todi è la tipica cittadina umbra a misura d’uomo. Se avete in programma un weekend in Umbria, andateci anche soltanto per vedere la sua Piazza del Popolo, un piccolo angolo di Medioevo semplicemente perfetto.

Assisi
Luogo di pellegrinaggio noto in tutto il mondo, Assisi è uno dei centri turistici più importanti dell’Umbria. Le sue chiese e le sue basiliche hanno contribuito a donare al borgo un’atmosfera mistica. Per godervi un panorama da urlo, salite sul Monte Subasio: la visione val bene la fatica.

Montefalco
Il piccolo borgo è noto come la Ringhiera dell’Umbria. Il motivo? Presto detto: il paese sorge su un colle con vista sulla vallata umbra. A Montefalco il Medioevo è ovunque, nelle piccole botteghe dei maestri artigiani, nelle chiese e nei palazzi del centro storico e nelle locande dove vi serviranno il mitico Sagrantino, il vino rosso più pregiato dell’Umbria.

Scheggino
Lo trovate in Valnerina, a circa un quarto d’ora da Spoleto. Scheggino è un minuscolo borgo di stradine e casette pittoresche addossate alla montagna e al fiume Nera. A Scheggino si respira aria pura e si trovano pure tanti buoni tartufi, bianchi e neri.

Spello
Spello sorge ai piedi del Monte Subasio, su un piccolo poggio circondati da filari di viti e di ulivi. Perché visitare Spello? Per almeno tre ragioni: per gli affreschi del Pinturicchio, conservati nella Cappella Baglioni della Collegiata di Santa Maria Maggiore; per l’Infiorata del Corpus Domini, fra maggio e giugno; per la Festa dell’Olio, fra dicembre e gennaio.

Lago Trasimeno
Se non sapete rinunciare alle atmosfere romantiche, guidate fino al Lago Trasimeno. Per un tramonto sul lago, vi consigliamo una sosta nei borghi di Tuoro o di Passignano. Oppure scegliete Castiglione del Lago, dove vi aspetta Palazzo della Corgna, l’unica “reggia” dell’Umbria, e il Castello del Leone. Se poi avete tempo, provate l’emozione di un’escursione in battello sull’Isola Maggiore.

Massa Martana
È un piccolo paese ai piedi dei Monti Martani, a pochi minuti da Todi, lungo la via Flaminia. Fa parte del club dei Borghi più Belli d’Italia e conserva ancora le mura castellane. Per entrare nel borgo, dovrete varcare l’antica porta di Piazza Umberto I. I prodotti tipici di Massa Martana? La nociata, un torrone fatto con noci, miele e foglie d’alloro, i vini dei Colli Martani, formaggi, pecorini e tartufi.

A meno di cinque minuti da Massa Martana sorge un luogo speciale per la vostra vacanza. Si chiama San Pietro Sopra le Acque. È un vero gioiello di lusso e comfort: ospitato negli ambienti di un convento del Seicento, il resort offre ai suoi ospiti suite con letti a baldacchino, una spa, la piscina outdoor, un ristorante di delizie e un grande parco con piante secolari e giardino all’italiana.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009