Consigli per un viaggio in Albania

Di , scritto il 27 Giugno 2018

Con le sue ricchezze culturali e naturali, le coste scoscese e soleggiate e l’estrema vicinanza all’Italia, l’Albania ha tutto per soddisfare i desideri di evasione di un turista.

Le grandi civiltà del passato (Bizantini, Romani, Greci o Ottomani) hanno lasciato una notevole traccia del loro passaggio, che si trovano nella cultura e nel modo di vivere della gente del luogo.

I cittadini dell’UE non hanno bisogno di visto o passaporto per entrare in Albania per un periodo di tempo inferiore a 3 mesi. L’Albania può essere considerata un paese sicuro, ma si consiglia di non portare mai gioielli o oggetti di valore, né somme eccessive di denaro. Sui mezzi pubblici i borseggiatori non mancano (come in molti altri luoghi d’Italia!) – perciò cautela.

L’alta stagione turistica in Albania va da metà giugno a fine agosto. La temperatura durante questo periodo dell’anno è di almeno 30 °C. In primavera e a settembre e ottobre il clima è più fresco.

Le tappe imprescindibili sono le seguenti: la capitale Tirana, il cuore demografico del paese, che ha molte sorprese in serbo per te. Tra le attrazioni da non perdere della città, sicuramente la piazza Sheshi Skënderbej e il parco archeologico di Apollonia.

Da pianificare anche una deviazione verso il lago di Ohrid, uno dei più antichi del mondo. Per chi desidera immergersi nel glorioso passato delle tante civiltà successive in Albania, è necessario visitare il sito archeologico di Butrinto, patrimonio UNESCO di cui abbiamo già parlato diffusamente. La veduta che vedete nella foto è di Berat, che insieme ad Argirocastro è una pittoresche città il cui centro storico fu fondato nel periodo della dominazione ottomana. Senza dimenticare le tante spiagge turistiche, una più bella dell’altra.

L’Albania è un paese relativamente conveniente per il turista, perciò è adatta anche a chi dispone soltanto di un budget modesto. La valuta locale è il Lek, che equivale a circa 0,75 euro. Occorre tenere sempre del contante con sé perché la carta di credito non sempre è accettata, specialmente nelle zone più remote.

Per quanto riguarda l’aspetto gastronomico, vale la pena di provare le varie ricette a base di carne o pesce che rendono. Buono anche il formaggio di pecora. Uno dei piatti albanesi più classici è il byrek, una sorta di torta salata guarnita con formaggio, cipolle, pomodori, spinaci o carne.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009