Trans-Siberian Express: un viaggio in treno a metà tra la vacanza e l’odissea

Di , scritto il 26 Maggio 2011

Parlare di Ferrovia Transiberiana non può lasciare indifferenti: da un lato la parola fa subito pensare all’innegabile romanticismo dei lunghi viaggi in treno che si facevano un tempo. Dall’altro il pensiero va alla fatica che può costare un viaggio da un capo all’altro della più lunga ferrovia del mondo: pensate, quasi un terzo della circonferenza del globo! Vale la pena di fare un viaggio del genere? Assolutamente sì, se si cercano emozioni indimenticabili, se il treno su cui si viaggia è dotato di tutti i comfort e se il programma prevede tappe per visitare le città più importanti, con tempo per vedere musei, ascoltare concerti e fare qualche camminata nei luoghi più suggestivi dal punto di vista naturalistico. Noi vi proponiamo l’itinerario dell’agenzia inglese Great Rail Journeys che ci sembra offrire un Ottimo rapporto qualità-prezzo. Venite con noi.

Giorno 1: Partenza da Londra (in treno)

Giorno 2: Arrivo a Varsavia. Tour guidato della città, che include la Città Vecchia (Stare Miasto), la piazza del Castello dominata dal Castello Reale, la colonna di Sigismondo e la Cattedrale di San Giovanni. Pernottamento in hotel.

Giorni 3-5: da Varsavia a Mosca. Visita della città: il Cremlino, la Piazza Rossa, la Cattedrale di San Basilio. Alla sera imbarco sul lussuoso treno Golden Eagle Trans-Siberian Express.

Giorno 6 Arrivo a Kazan’, capitale del Tatarstan, sul fiume Volga. La città, il più importante sito della cultura tatara, è nota per gli edifici decorati, la cattedrale con la cupola a forma di cipolla, l’imponente Moschea di Kul Sharif, il Cremlino e gli edifici universitari in stile neoclassico.

Giorno 7: Arrivo a Ekaterinburg, capoluogo della regione degli Urali. Visita del luogo in cui fu uccisa la famiglia Romanov nel 1918, ora divenuto una chiesa commemorativa. Tappa anche al Museo di Storia Militare e al Museo Mineralogico degli Urali.

Giorno 8: Arrivo a Novosibirsk, capitale della Siberia. Tour guidato che include il più grande Teatro dell’Opera e del Balletto del mondo e la famosa Piazza Lenin.

Giorno 9: in viaggio.

Giorno 10: Arrivo a Irkutsk, città fondata dai cosacchi verso la metà del XVII secolo. Visita al Teatro dell’Opera, ai musei e ad alcuni edifici nel classico stile architettonico siberiano (in legno intagliato).

Giorno 11: Costeggiamo le rive del Lago Baikal, il secondo lago al mondo per grandezza, e patrimonio tutelato dall’UNESCO. Pranzo sul lago e visita al villaggio di Listvyanka per vedere una mostra sull’affascinante ed eccezionale ecosistema della zona.

Giorno 12: arrivo a Ulan-Ud?, capitale della Repubblica dei Buriati. Visita a un suggestivo tempio buddista e concerto con ballerini e musicisti locali.

Giorno 13: arrivo a Ulan Bator, capitale della Mongolia. Visita del Museo di Storia Naturale oppure del Museo Etnografico, seguita da un pranzo in un ger (anche noto come yurt o iurta), la tradizionale tenda rotonda dei nomadi mongoli coperta da tappeti di feltro. Escursione opzionale al Parco Nazionale Gorkhi-Terelj.

Giorno 14-15: Viaggio attraverso la Siberia.

Giorno 16: Il treno segue i fiumi Šilka e Amur, in prossimità del confine cinese. Siamo nella Siberia più remota, dove alcune aree sono coperte dal permafrost. Giungiamo al punto più estremo del viaggio, oltre Chabarovsk, dove attraversiamo il fiume Amur e ci dirigiamo verso la costa del Pacifico.

Giorno 17: arrivo a Vladivostok, città militare situata sulla costa occidentale del Mar del Giappone. Visita in autobus dell’affascinante città, che presenta un interessante mix di influenze europee e occidentali. Giro in battello sulla Baia Zolotoy Rog, un porto naturale dalle acque molto profonde. Visita del Museo di Storia Arsenyev e trasferimento in hotel per il pernottamento.

Giorno 18: Volo per Londra con tappa a Mosca.

Vi piace l’idea? Avete ancora tempo per prenotarvi: il prossimo treno parte il 25 agosto!

 


1 commento su “Trans-Siberian Express: un viaggio in treno a metà tra la vacanza e l’odissea”
  1. […] bisogna affrontare un lungo viaggio in aereo con vari scali, oppure si può prendere la mitica Ferrovia Transiberiana, che fa tappa nella capitale Ulan Batar. Questa città è un punto di osservazione speciale, in cui […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009