Porto Selvaggio: un’oasi tutta da scoprire

Di , scritto il 24 Giugno 2022
Porto Selvaggio

Porto Selvaggio è un’oasi tutta da scoprire e qui sono presenti delle aree naturali ricche dal punto di vista paesaggistico, che consentono di ammirare bellezze magiche e senza tempo. Nel territorio sono presenti anche la Palude del Capitano e il Parco naturale regionale di Porto Selvaggio, ma ci sono anche tante altre attrattive.

Porto Selvaggio: un’oasi tutta da scoprire e ricca di luoghi meravigliosi da visitare

Porto Selvaggio è un’oasi tutta da scoprire e infatti non è un caso che diverse famiglie o anche gruppi di amici scelgano i dintorni di questa località per le proprie vacanze. Per trovare il giusto immobile sempre più turisti si affidano a tour operator radicati sul territorio e agenzie tipo Perle di Puglia in gradi di fornire cataloghi con svariate soluzioni d’affitto come ville con piscina in Puglia o magari organizzando soggiorni presso strutture alberghiere che sorgono proprio nelle vicinanze di questa riserva spettacolare.

L’area in questione infatti non solo è amata dagli stessi residenti, ma anche da tanti altri italiani, che puntualmente si recano qui per osservare ogni anno le sue bellezze naturali. In più la stessa è apprezzata anche da tanti turisti che provengono dall’estero. Si tratta infatti di una località che gode di acque così trasparenti che consentono di vedere benissimo i fondali, ma non solo.

La spiaggia infatti presenta elementi che la natura ha composto in modo che ogni visitatore potesse poi stupirsi, anche semplicemente osservandoli. Una volta giunti sul posto poi non si potrà perdere una visita presso la famosa Baia di Porto Selvaggio, che non si trova molto distante dalla conosciuta isola di Santa Caterina, altro luogo fantastico. In più i visitatori dovrebbero anche ammirare la Baia di Uluzzo, sempre particolare per i suoi meravigliosi paesaggi.

L’oasi in questione, tra l’altro, offre tantissimo non solo in termini di elementi naturali, ma anche per quanto riguarda il settore archeologico. Qui tra l’altro vi sono aree protette su cui è bene approfondire il discorso, per comprendere al meglio le caratteristiche dei luoghi magici che compongono Porto Selvaggio.

La Palude del Capitano e il Parco naturale regionale

La Palude del Capitano è un’area protetta che è composta dalla macchia mediterranea, tipica del territorio pugliese, ma anche da una fauna formata da esemplari rari. Circa il Parco naturale regionale Porto Selvaggio, che praticamente fa parte sempre della stessa oasi, si può dire che il luogo già nell’anno 2007 era stato inserito nella lista dei cosiddetti “100 territori da salvare”, dalla FAI, sigla che indica il Fondo Ambientale Italiano.

Qui, nelle vicinanze, la costa è frastagliata e ricca di rocce, ma anche di folta vegetazione. In più nei pressi dell’area si trovano anche Torre Uluzzo, Torre dell’Alto, Torre Inserraglio. Proprio a Uluzzo, sempre all’interno dell’ambiente del Parco, poi è possibile anche trovare la cosiddetta “grotta del Cavallo”, che è di origine calcarea e che è una tra le più ampie presenti sul posto. Come si è visto, Porto Selvaggio è quindi un’oasi che senza dubbio merita di essere visitata, per addentrarsi al meglio tra le bellezze naturali della Puglia, ammirando in questo modo dei territori mozzafiato e che senza dubbio permetteranno di rimanere di stucco, nonché di entrare in un’atmosfera magica, circondati solo da luoghi intrisi di natura.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009