La Maremma in inverno

Di , scritto il 23 Gennaio 2019

Sono molte le mete turistiche italiane conosciute soprattutto per l’offerta estiva, dalle spiagge assolate fino alle diverse possibilità per escursioni e gite di ogni genere. Tra queste la Maremma è sicuramente una delle più note, che solo negli ultimi anni sta attirando anche il turista straniero. Ciò che ancora stenta a decollare in Maremma è il turismo al di fuori di quello estivo; le motivazioni sono varie, a partire da un’offerta ricettiva che non brilla nei mesi freddi dell’anno. Nonostante questo sono molteplici le proposte invernali in Maremma, anche grazie alla possibilità offerta da alcuni Hotel Grosseto 4 stelle, aperti per tutto l’arco dell’anno.

Cosa fare in Maremma in inverno

Il centro abitato più grande della Maremma è Grosseto, capoluogo di provincia e città vivace e sempre attiva. Partire da qui consente di trovare molteplici soluzioni per il soggiorno, sia per quanto riguarda pranzi e cene, sia per ciò che concerne il riposo notturno. Oltre a questo si deve poi ricordare che Grosseto è poi sempre una bellissima ed antica città, il cui centro storico è ancora oggi circondato dalle antiche mura, che gli conferiscono un fascino imbattibile. Per altro Grosseto è molto ben collegata a qualsiasi Regione italiana, permettendo al turista di arrivare qui con i mezzi pubblici senza alcun tipo di problema. Non stiamo parlando di una città enorme, se possibile però è sempre bene prevedere almeno un paio di giorni liberi per visitarla a fondo.

Un tour della Maremma

Questa zona d’Italia è caratterizzata da una costa bellissima, in qualsiasi stagione dell’anno, oltre che da innumerevoli piccoli borghi tutti da scoprire. Per poter visitare al meglio la Maremma è quindi bene munirsi di una vettura da poter spostare come e quando si crede. Per chi arriva a Grosseto in treno, la scelta obbligata è quella di noleggiare un’auto: solo così sarà possibile arrivare in tutte le zone da visitare. Se si arriva in questa zona con l’auto di proprietà, conviene prevedere alcune decine di chilometri di spostamenti ogni giorno.

I borghi più interessanti

Cosa vedere in Maremma dipende anche dal tempo a disposizione; stiamo infatti parlando di un’ampia zona, che ospita diverse attrazioni. Si parte dalla costa, splendida anche in pieno inverno o a inizio primavera, con luoghi come l laguna di Orbetello, Porto Santo Stefano e Ansedonia. Numerosi borghi antichi non sono però sulla costa; pensiamo ad esempio a Pitigliano, meravigliosa cittadina costruita su uno sperone di tufo, oppure a Pieve di Santo Stefano, o ancora a Saturnia con le notissime Terme, che ci invidiano in tutto il mondo. Per continuare poi con Castagneto Carducci o con Scansano, noto luogo di coltivazione di famosi vitigni.

La Maremma enoturistica

Ogni zona della Toscana è nota per i suoi vitigni, i salumi, i formaggi, le specialità locali. Sotto questo punto di vista la Maremma è particolarmente interessante per il turista enogastronomico, visto che propone sia interessanti tenute vinicole, sia numerosi ristoranti noti per i piatti di pesce e di terra. Insomma c’è solo l’imbarazzo della scelta, molto dipende dagli interessi del singolo appassionato.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009