Vienna by night: i migliori locali della scena elettronica viennese

Di , scritto il 22 Giugno 2016

ViennaVienna, si sa, è considerata la capitale europea della musica. E se, da un lato, la città è indissolubilmente legata alle atmosfere classiche di Mozart, Beethoven, Schubert e Haydn, negli ultimi anni la capitale austriaca è riuscita a costruirsi una discreta fama anche nell’ambito della scena elettronica internazionale, inaugurando un buon numero di locali e club per “nottambuli”.

I Fluc und Fluc Wanne sono, al momento, tra i maggiori punti di riferimento per le serate di elettronica del Viennese. Si tratta di due club ubicati nel sottosuolo, in cui si organizzano eventi che spaziano dalla Drum ‘n’ Bass all’Indie Rock. Il locale deve parte della sua fortuna anche alla sua posizione, che lo vede collocato nei pressi di alcune delle attrazioni più visitate della città (come la celebre ruota panoramica), in un’area ben fornita anche dal punto di vista ricettivo: comodissimi se si è prenotato un hotel a Vienna in zona, il Fluc e il Fluc Wanne si rivelano così la scelta migliore per chi vuole fare le ore piccole, senza dover poi macinare chilometri per tornare a casa.

Un po’ più in periferia, il Flex è un altro locale underground, costruito in un’ex stazione della metropolitana, famoso per la sua eccezionale acustica e la presenza di alcuni dei migliori sound system di tutta Europa. Anche qui, l’electronic music è protagonista, con serate a tema e dj set di spicco, che vantano artisti del calibro di Trentemøller e Carl Craig tra gli ospiti. Molto gettonati sono anche il Werk e il Grelle Forelle, conosciuti specialmente per le serate di elettronica organizzate nei weekend, con le quali attirano appassionati di Techno e Goa da tutta Europa.

Chi preferisce invece gli ambienti più insoliti può provare l’Elektro Gönner, un locale ricavato all’interno di un ex negozio di apparecchiature elettriche – non più in centrissimo, ma incluso nel raggio d’azione di portali come Expedia e, in ogni caso, vicino alla stazione Wien Westbahnhof – e il Pratersauna, costruito in un vecchio centro benessere. Quest’ultimo è l’ideale nei mesi estivi: all’interno del Pratersauna, potrete infatti rinfrescarvi con una bella nuotata in piscina o rilassarvi, dopo un’intensa sessione di Minimal Techno, nei suoi spazi verdi all’aperto, o ancora assistere ai live acts organizzati periodicamente nelle sale denominate Glashaus e Toiletfloor.

Quelli menzionati sono solo alcuni dei locali più in voga sulla scena viennese. Per una panoramica più esaustiva su ciò che offre la nightlife della capitale austriaca, tenete d’occhio il sito del turismo ufficiale della città.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009