Napoli: una volta assaggiata, non se ne può più far a meno

Di , scritto il 21 Aprile 2019
Napoli di notte

Se non siete ancora stati a Napoli, vi consiglio di mettere da parte ogni pregiudizio e di aprire gli occhi. Il capoluogo campano è un città italiana unica nel suo genere; affacciata sul mare e inondata di luce in una cornice a dir poco spettacolare, è capace di sorprendere chiunque grazie al suo fascino immutabile nel tempo.

Il suo centro storico è il più grande d’Europa e fa parte del patrimonio dell’UNESCO.  Napoli è ricca di monumenti appartenenti a epoche disparate, strade che traspirano storia, vita notturna movimentata e infine un’antica tradizione gastronomica senza rivali nel mondo.

Rispetto ad altre metropoli, Napoli è anche economica sotto il profilo della ristorazione. Oltre oltre la mitica pizza vi si possono mangiare diversi piatti tradizionali spendendo poco. Noi vi consigliamo la genovese napoletana, la pasta con patate provola e pancetta; gli spaghetti ai frutti di mare e, come dessert… babà o sfogliatelle.

Inoltre, la posizione centrale di Napoli permette di raggiungere in poco meno di un’ora le isole di Capri, Ischia e Procida.

Cosa visitare assolutamente a Napoli

Innanzitutto, bisogna ricordarsi che Napoli è ricca di quartieri uno diverso dall’altro, ognuno raggiungibile a piedi o con i mezzi pubblici.

Ecco a voi l’elenco di quello che, secondo noi che la conosciamo bene, non si può perdere a Napoli:

  • Il centro storico, dove è situata l’università e si trovano i principali monumenti, ristoranti e locali. Appartiene al centro storico anche Rione Sanità ricco di arte, cultura, tradizioni e buona cucina;
  • Il quartiere di Chiaia, considerata la zona elegante e borghese della città, affiancato da un lungomare spettacolare con vista su Capri e Posillipo;
  • Il Vomero, zona residenziale tranquilla e borghese, con grandi strade in stile liberty da cui è possibile vedere la panoramica del capoluogo. Qui si trovano anche la Certosa di S. Martino e il Castel Sant’Elmo;
  • Toledo, il quartiere più adatto per chi ama lo shopping e famoso per la presenza di una delle metropolitane più belle.

Il periodo migliore per organizzare il viaggio

Grazie al clima mite è possibile progettare un viaggio a Napoli in qualsiasi periodo dell’anno. Nonostante ciò, i periodi migliori per visitare la città partenopea sono la primavera e l’autunno, da aprile a novembre. Questi mesi sono caratterizzati da giornate soleggiate che facilitano le escursioni all’aria aperta. Ma il capoluogo campano è bello anche d’inverno quando le giornate sono abbastanza fredde e con meno ore di luce. Se capitate a Napoli d’inverno vi innamorerete della via dedicata ai presepi, San Gregorio armeno, che in un attimo vi trasporterà nella realtà natalizia.

Un proverbio italiano dice: — Vedi Napoli e poi muori!, ma io dico: — Vedi Napoli e vivi — perché c’è molto qui degno di essere vissuto.

(Arthur John Strutt)

Questa citazione racchiude ciò che susciterà in voi il primo viaggio a Napoli, una città che “una volta assaggiata non se ne può più fare a meno”.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009