Trebíc, una tappa consigliabile nella Repubblica Ceca

Di , scritto il 20 Luglio 2016

TrebicLa pittoresca città di Trebíc è una tappa altamente consigliabile nella Repubblica Ceca, precisamente in Moravia. Tra i beni che in essa sono patrimonio tutelato dall’UNESCO rientrano il quartiere ebraico, il cimitero ebraico e la basilica di San Procopio, sulla sponda nord del fiume Jihlava. Sono tutti monumenti che ricordano la convivenza pacifica tra ebrei e cristiani in un lungo periodo che è andato dal medioevo al XX secolo.

Le origini di Trebíc risalgono all’inizio del secolo XII quando i monaci benedettini fondarono sul suddetto fiume un monastero, accanto al quale sorse presto anche un mercato, che attirò molti commercianti, tra cui numerosi ebrei. La basilica di San Procopio fu eretta alla metà del XIII secolo e successivamente fu più volte rinnovata e restaurata, fino al XIX secolo. Presenta forme essenzialmente romanico-gotiche, con alcuni elementi barocchi ben visibili, specialmente nell’interno, risistemato nel Settecento. In una cappella sono conservati affreschi del XIII secolo. Il quartiere ebraico consiste di due strade principali, tra le quali si insinuano molti stretti vicoli, che in alcuni punti passano sotto le case. Gli edifici hanno una struttura semplice, normalmente con uno o più locali coperti da una volta a pianterreno e uno o due piani con soffitti in legno. E’ tipica la mescolanza di più stili: spesso una casa ha un ingresso medievale, una volta rinascimentale, una facciata del XVIII secolo e lo stucco degli anni 30 del XX secolo. Fino al 1875 gli ebrei furono costretti a vivere in questo ghetto, poi decaddero restrizioni riguardanti il domicilio. Il cimitero ebraico è situato al di fuori del ghetto: una parte risale al XIV secolo, un’altra al XV secolo e un’altra ancora ai due secoli scorsi. In totale vi si trovano ben 4000 tombe.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009