Itinerario nella Langa del Barolo, da Roddi a Grinzane Cavour

Di , scritto il 20 Maggio 2014

Grinzane Cavour castello LangheOggi vi proponiamo un percorso quasi circolare, nella zona di Alba (provincia di Cuneo), universalmente nota per la bellezza delle sue colline e i pregiati vini che vi si producono. La Langa del Barolo è l’insieme di colline e valli profonde in cui si produce il re dei vini, ed è la più conosciuta dai turisti.

Il nostro itinerario partirà da Roddi, che sorge intorno a una fortificazione trecentesca, di cui nel XVI secolo fu proprietario un nipote del famoso umanista Pico della Mirandola. La rocca ha un nucleo centrale a tre piani difeso da due torri. Purtroppo, non è visitabile.

Seguendo la collina nella valle del fiume Tanaro, si arriva a Verduno, che sembra fare da sentinella alla valle. Ha un castello settecentesco attribuito a Juvarra, che oggi è un ristorante.

Tappa successiva a La Morra, in cui si trovano varie gioielli architettonici: la chiesa parrocchiale di San Martino in barocco piemontese, la settecentesca Confraternita di San Rocco, la Torre civica. Da non perdere anche un salto al belvedere, da cui si scorge a valle l’antica Abbazia benedettina dell’Annunziata.

E’ poi il momento di salire al castello di Barolo, sede dell’Enoteca Regionale del vino omonimo, di collezioni storiche ed etnografiche e di una scuola alberghiera. La visita è consentita.

Passiamo poi al comune di Novello che offre al visitatore un castello costruito a fine Ottocento in stile gotico, una torre medievale , antiche porte di accesso alla cinta muraria e alcune belle chiese.

Un salto al borgo di Monforte e poi scendiamo poi verso Alba per una strada molto suggestiva che porta a Serralunga, un castello-fortezza del Trecento, perfettamente conservato e di straordinario progetto architettonico, in quanto si raggruppa in modo concentrico intorno ai due basioni.

Ultima tappa a Grinzane Cavour (nella foto), il cui castello fu residenza del Conte Camillo Benso, che di Grinzane fu anche sindaco. Il maniero fu iniziato nella prima metà del XIII secolo e completato alla fine del XV. E’ sede di Enoteca regionale ed è affidato alla gestione dell’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini di Alba, che ne permettono la visita. E’ anche sede del famoso Premo Letterario Grinzane Cavour.


5 commenti su “Itinerario nella Langa del Barolo, da Roddi a Grinzane Cavour”
  1. […] molto distante da Monticello si trova il Castello di Grinzane Cavour (ne abbiamo parlato anche qui), annoverato nel patrimonio UNESCO e famoso perché ogni anno ospita una celeberrima e prestigiosa […]

  2. […] Itinerario nella Langa del Barolo, da Roddi a Grinzane Cavour Piemonte pittoresco: itinerario nella Langa del Barbaresco Una visita al centro storico di Alba, la capitale del tartufo Un giorno ad Asti: che cosa vedere (e quando tornare) Itinerario nella Valtiglione […]

  3. […] l’itinerario nella Langa del Barolo (molto apprezzato dai nostri lettori), eccoci pronti per un altro più breve, nella zona dove il […]

  4. […] Continuate a seguirci: vi porteremo presto per interessanti itinerari nelle Langhe. […]

  5. […] la Langa del Barolo e la Langa del Moscato, è ora la volta di un itinerario nell’Alta Langa che presenta […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009