Passeggiare tra gli spettacolari paesaggi del Lake District in Inghilterra

Di , scritto il 17 Aprile 2012

L’Inghilterra è una regione ricca di parchi nazionali, aree protette dove l’ingresso è sempre gratuito e le bellezze naturali sensazionali. Uno dei più pittoreschi è sicuramente il Lake District, nella contea nordoccidentale della Cumbria. Una meta ideale per panorami, passeggiate in montagna e relax.

Il Lake District National Park, che esiste dal 1951, copre quasi 1500 chilometri quadrati di territorio, in cui risiede un certo numero di persone, ma con severe restrizioni sull’edilizia per non rovinare in alcun modo l’ecosistema. Secondo gli inglesi questo è il luogo dove fu inventata la passeggiata di piacere, grazie al poeta romantico William Wordsworth: fino all’inizio del XIX secolo, infatti, gli inglesi consideravano la campagna più come un luogo di pericolo che di bellezza. Ma Wordsworth e i suoi amici riuscirono a mutare questa percezione: camminare poteva essere fonte di gioia, non soltanto un modo per spostarsi da un luogo all’altro. Fu nel Dove Cottage di Grasmere che Wordsworth produsse le sue migliori opere e questo è tuttora una sorta di luogo di pellegrinaggio per i turisti e gli studiosi. Anche il poeta Samuel Coleridge visse nella regione per qualche anno, e secondo molti fu lui a inventare il fell walking, la moda di salire sui sentieri di montagna: fu lui il primo a risalire i pendii fuori dai percorsi abituali, con qualsiasi condizione meteorologica, anche da solo e talvolta di notte. Un modo di affrontare gli spostamenti sulle alture che secondo la maggior parte delle persone del tempo era pura follia.

Oggi il Lake District offre più di 3000 chilometri di sentieri per i camminatori. Il terreno variabile, che include la montagna più alta dell’Inghilterra (Scafell Pike) e il lago più esteso (Windermere) è un vero paradiso per gli appassionati di trekking. Ci sono percorsi semplici da compiere in giornata e altri molto più impegnativi che seguono le mulattiere dei cavalli da tiro. Uno dei tratti più amati è quello che va da Keswick al villaggio di Seatoller e poi ritorna al punto di partenza: si può fare a piedi in quattro ore, ma anche con barca e autobus.

Keswick è un buon centro di partenza anche per gli scalatori. Prendendo una lancia per Hawes End si giunge a un molo da cui parte un sentiero che porta su per la cresta a Cat Bells: una salita abbastanza ripida, ma la veduta dall’alto è ineffabile.

L’unica vera incognita del Lake District è la nebbia che può scendere sulle montagne senza preavviso: in quel caso camminare sui bordi delle scogliere può diventare veramente pericoloso. E poi, come al solito nel Nordeuropa, anche qui il tempo è totalmente imprevedibile, perciò, anche se una giornata sembra iniziare bene, la pioggia potrebbe presentarsi in qualsiasi momento. Anche quando non piove, la temperatura sulle alture è ben diversa da quella della valle, perciò è indispensabile portare sempre con sé indumenti caldi e impermeabili di riserva, inclusi berretti e guanti – anche nei mesi di luglio e agosto.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009