Bruxelles, capitale del fumetto

Di , scritto il 14 Febbraio 2013

Gaston Lagaffe, Tintin, Spirou, Lucky Luke, i Puffi sono solo alcuni dei più famosi fumetti nati dalla matita di grandi maestri belga della nona arte e celebrati da murales, musei e locali di Bruxelles.

Tappa principale della vostra visita alla Bruxelles dei fumetti non può che essere il Museo del Fumetto – CBBD (rue des Sables, 20 – mar-dom 10-18). Il Museo, inaugurato nel 1986, si trova all’interno degli ex grandi magazzini di tessuti Waucquez, un edificio in stile art nouveau progettato nel 1906 dal famoso architetto Victor Horta. Uno spazio di oltre 4000 metri quadrati che contiene, oltre all’esposizione permanente, anche mostre temporanee tematiche e soprattutto la più grande “fumettoteca” del mondo, con una collezione di più di 25.000 volumi!

C’è poi la casa del fumetto (Boulevard de l’Impératrice, 1 – mar-dom 10-18 ) che espone soprattutto il patrimonio di Joseph Gillain, alias Jijé, artista polivante creatore di fumetti oltre che pittore e scultore e spesso organizza mostre temporanee monografiche. La prossima è dedicata all’illustratore francese Pierre Joubert.

Il Moof, Museum Of Original Figurines (Rue Marché aux Herbes 116 – mar-dom 10-17) invece raccoglie una modellini, statuette e una collezione di oggetti relativi al fumetto, tavole e disegni originali. Il museo è allestito con set dedicati ad ogni personaggio: il bosco per Puffi, un tipico villaggio gallico per Asterix, il treno nel vecchio West per Lucky Lucke, lo sbarco lunare per Tin Tin…

A Bruxelles troverete anche il Villaggio del Fumetto (Place du Grand Sablon, 8 – lun-dom 11-24) dove oltre alla più grande libreria di fumetti d’Europa, una galleria e un museo del fumetto, c’è una simpatica brasserie, il Comics Cafe, dove potrete ordinare uno spiedino di pollo Gaston Lagaffe o un Obelix Burger.

Se poi siete stufi di stare al chiuso nei musei e avete voglia di fare una bella passeggiata tra le vie di Bruxelles potrete seguire il percorso (http://goo.gl/Jdmvo) dedicato alla figura di Tin Tin o semplicemente perdervi tra le vie del centro storico col naso all’insù per scovare i grandi murales dedicati ai protagonisti dei fumetti!

Paolo Maiolin


1 commento su “Bruxelles, capitale del fumetto”

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009