Le suggestioni e i colori della Monument Valley negli USA

Di , scritto il 13 Aprile 2012

Anche per chi non è mai stato negli Stati Uniti, le immagini della Monument Valley fanno parte della memoria collettiva, perché tutti le abbiamo viste infinite volte come set a cielo aperto di film western di culto. Per chi vuole fare un viaggio coast-to-coast, questo territorio tra tra Utah e Arizona è uno spettacolo con panorami che vanno ben oltre l’immaginazione.

Anche la strada che porta alla Monument Valley Navajo Tribal Park è entrata nella leggenda ed è essa stessa particolarmente suggestiva: un percorso rettilineo che degrada leggermente e dà al visitatore la sensazione di scendere nel cuore della valle. Il territorio di questo pianoro è costellato da guglie rocciose chiamate butte o mesas, formazioni rocciose lavorate magistralmente dagli agenti atmosferici nel corso dei millenni. Le rocce rossastre hanno la forma di torri, con la sommità solitamente piatta e alla cui base si formano accumuli di pietre e sabbia.

L’ingresso nella valle è a pagamento, la zona è infatti gestita dalla tribù degli indiani che vivono ancora nel parco. Sono possibili escursioni in jeep, in auto oppure a cavallo con una guida Navajo. La sensazione sarà quella che da un momento all’altro possa fare capolino Clint Eastwood.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009