Cosa fare a Venezia in un weekend

Di , scritto il 11 Novembre 2011

Venezia è una delle città più conosciute al mondo e sicuramente unica nel suo genere per quanto riguarda le sue caratteristiche e l’arte ivi presente. Da ormai diversi anni, la città è raggiungibile anche grazie al vicino aereoporto di Venezia e cercando si possono trovare soluzioni decisamente convenienti per passare un fine settimana alla scoperta di questa incredibile città d’arte.

Una volta a destinazione, una tappa obbligata è senza dubbio la meravigliosa Piazza San Marco, con visita alla vicina Basilica, al cui interno è possibile ammirare eccezionali mosaici e il soffitto d’oro. Nella zona vicina sono disponibili souvenir d’ogni genere, mentre sui canali sarà possibile farsi un romantico giro in gondola.

Consigliata anche una visita al Palazzo Ducale, un tempo residenza del Doge, approfittando magari del bel tempo per salire sul campanile e godersi una stupenda vista della città.

Il battello linea 1 da Piazza Roma a San Zaccaria, permette di ammirare con calma tutte le magnifiche facciate dei palazzi veneziani costruiti durante il ‘6’00, il ‘700 e l’800, visto che all’epoca l’entrata principale era quella che dava sul canale.

Se si vuole ammirare qualcosa di davvero caratteristico, consigliamo una visita all’isola di Murano, dove viene realizzato il famosissimissimo vetro artistico e all’altrettanto bella Burano, famosa per i merletti e all’isolotto di Torcello.

Se si vuole conosce appieno la cultura veneziana è necessaria una passeggiata per il Mercato di Rialto, che sin dalla sua fondazione (oltre 1000 anni fa) permette d’acquistare frutta e verdura e soprattutto dello squisito pesce. Sui coloratissimi banchi potrete scoprire prodotti tipici, come le castraure (boccioli di carciofo), i bruscandoli (luppoli selvatici) e un po’ di sparesea (asparagi).

Tra le specialità culinari da provare, consigliamo i bussolà (o bussolai) buranelli, squisiti biscotti a forma di anello o di S, in varie grandezze. Se si vuole mangiare con calma consigliamo d’iniziare con la caratteristica pasta lunga tradizionale, ovvero i bigoli. Tra i secondi piatti spicca il famoso fegato alla veneziana e l’anatra, servita in diverse ricette, per esempio ripiena o in agrodolce. Un altro elemento importante e molto noto della cucina veneziana è il baccalà mantecato, senza dimenticare altri piatti tipici come le seppie col nero, le sardelle in saor e i caparossoli in cassopipa.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009