Lago d’Orta: il più romantico dei laghi italiani

Di , scritto il 08 Maggio 2008

Lago_d_OrtaSono stata una sola volta sul lago d’Orta, ma mi ha davvero incantato la quiete e l’atmosfera tranquilla di questi luoghi. Per chi non lo sapesse, il lago d’Orta si trova in Piemonte, nei pressi di Borgomanero (provincia di Novara), non molto lontano dal lago Maggiore. La sua superficie è limitata, ma il lago è un vero gioiello. Le colline che scendono fino alle sue acque sono ricoperte di folti boschi che in autunno assumono colori smaglianti.
All’estremo nord dell’ago si trova la cittadina di Omegna e nel centro della riva orientale la piccola “capitale” del lago, Orta San Giulio, con il pittoresco Palazzo della Comunità, del 1582, famoso per il bel porticato.
Ma l’attrattiva principale è data dall’isola di San Giulio, che sorge proprio nel centro del lago. Qui si trova la basilica di San Giulio, di origine antichissima, con un ambone di marmo nero, capolavoro della scultura romanica, tutto decorato con figure di animali fantasiosi. Sull’isola vi è un’unica strada, su cui si affacciano le antiche case del borgo, addossate l’una all’altra. Camminando, ogni tanto qualche apertura permette di vedere e sentire l’acqua del lago che lambisce le fondamenta delle case e le barche ormeggiate, e questo è l’unico rumore nel silenzio assoluto che regna sull’isola.
Dove trovare tutte le informazioni utili per fare una gita al lago d’Orta? Sicuramente su questo portale.


1 commento su “Lago d’Orta: il più romantico dei laghi italiani”
  1. […] di Orta sorge sulla collina al centro della penisola di Orta-San Giulio, sulla riva occidentale del Lago d’Orta. Fu costruito alla fine del Cinquecento, come reinterpretazione dell’idea originaria, ma con […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009