Augsburg: una piccola città della Baviera dalla grande storia

Di , scritto il 07 Maggio 2018

Abbiamo già citato Augsburg (Augusta) en passant in un precedente articolo in cui presentavamo una panoramica delle principali attrattive della regione bavarese. Oggi vogliamo entrare più nel dettaglio e presentare meglio questo importante centro nel sud della Germania, una delle città più antiche della nazione, conosciuta soprattutto per essere stata la sede di importanti avvenimenti politici tra cui la Pace di Augusta del 1555 che definì lo status religioso della Germania dopo la Riforma protestante all’insegna della convivenza pacifica tra cattolici e protestanti. Questo rapporto di buon vicinato si manifesta concretamente ad Augsburg all’estremità meridionale della Maximilianstraße, dove si trovano la cattolica Basilica di Sankt Ulrich e Afra (nella foto) e la protestante Sankt Ulrichskirche. La prima chiesa ha però un più alto valore artistico, in quanto rappresenta uno dei migliori esempi di architettura gotica in Germania. Al suo interno sono ospitati tre enormi e preziosissimi altari tardo-rinascimentali, considerati un capolavoro della scultura tedesca del periodo. L’alto campanile a cipolla, che domina la parte sud della città fu il modello usato per la costruzione di svariate torri barocche della Baviera.

Fino alla fine del Rinascimento Augusta fu un centro estremamente importante per l’economia e il commercio. I nomi rilevanti di questo periodo sono le famiglie di commercianti Fugger e Welser. Prende il nome da Jacob Fugger la Fuggerei, un quartiere circondato da mura all’interno della città vecchia. Questa sorta di cittadella era un luogo dove i cittadini indigenti potevano trovare un alloggio e in questo senso costituisce uno dei più antichi esempio al mondo di edilizia popolare.

Un’altra attrattiva turistica importante della città è il Rathaus, uno splendido palazzo rinascimentale affacciato sulla Rathausplatz, all’apice della Maximilianstraße. L’edificio, che si sviluppa su più piani è affiancato da due torri a bulbo. Al secondo piano si possono visitare le stanze dei prìncipi della Dieta Imperiale e la grande sala dorata, la sontuosa Goldener Saal.

A breve distanza dal municipio si ergono la Perlachturm (una torre romanica del Trecento alta ben 70 metri) e dalla statua di Cesare Augusto, l’imperatore romano a cui è attribuita la fondazione della città nel 15 d.C.

Avrete già intuito che la Maximilianstraße è la strada più famosa di Augusta, su cui si affacciano molti magnifici edifici dell’architetto Elias Holl, interessanti locali e luoghi di ritrovo, che spesso ospitano eventi culturali (soprattutto il “Grandhotel Cosmopolis” o il “Neruda Kulturcafe”).

Chi cerca pace e relax, dovrebbe fare una gita al Siebentischwald, dove si trovano bellissimi sentieri nella natura, ma anche una birreria all’aperto e un giardino botanico.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009