Che cosa vedere a Kilkenny, nell’Irlanda del Sud

Di , scritto il 07 Marzo 2016

KilkennyNella contea di Kilkenny, a sud di Dublino, si trova un vero paradiso per gli appassionati della pesca al salmone e del golf, oltre che di escursioni. La città capoluogo omonima di Kilkenny era un tempo la capitale dell’Irlanda. Solo di recente riscoperta dai flussi turismici, è ricca di testimonianze medievali, a cui deve il soprannome di marble city (“città di marmo”), anche se in realtà la pietra realmente usata per la loro costruzione è la scura roccia calcarea estratta nei dintorni.

Che cosa non perdere a Kilkenny:
* Lo splendido castello della fine del XII secolo (nella foto), domina la città. Questo imponente maniero fu l’antica dimora dei Fitzwalter-Butler e poi acquistato dal governo irlandese nel 1967 per una cifra irrisoria. E’ visitabile all’interno, che contiene una parte della National Art Gallery irlandese, mentre all’esterno del castello si trova un giardino ornamentale davanti all’entrata (che dà sulla città) e una vasta tenuta sul retro.
* La cattedrale anglicana di St. Canice, sempre del XIII secolo. Prende il nome dal santo Canizio (in irlandese chiamato Cill Chainnig) che dà il nome alla città.
* Molto bella anche l’abbazia dominicana situata in Parliament Street, la Black Abbey. Fondata da Guglielmo il Maresciallo nel 1225, deve il suo nome all’abito scuro dei monaci. Le sue vicende storiche sono state assai tormentate: con la riforma protestante di Enrico VIII fu soppressa come tutti i monasteri e trasformata in palazzo di giustizia. La repubblica di Oliver Cromwell del 1650 ne decise la distruzione quasi totale e solo nel 1866 furono avviati i lavori di ricostruzione. Ciò che si vede oggi dell’abbazia, risale quasi completamente al XVIII e XIX secolo.
* Uno degli emblemi della città è anche la St. Mary’s Cathedral, la cattedrale cattolica della città, costruita a metà 800 in stile gotico con una torre di ben 186 metri.

Kilkenny è da sempre famosa per la produzione della birra rossa, che piace molto ai turisti come alternativa alla Guinness, dal gusto amarognolo. La storica St. Francis Abbey Brewery non produce più birra, ma è un centro turistico visitabile correlato alla storia della birreria stessa.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009