Un giorno a Bratislava: che cosa vedere

Di , scritto il 03 Novembre 2021

Con meno di mezzo milione d’abitanti, Bratislava è la più popolosa città della Slovacchia, nonché la sua capitale dopo la separazione senza rancori dalla Repubblica Ceca insieme alla quale i due stati formavano la “Cecoslovacchia”. Bratislava è una città magica, cordiale e tranquilla, nel cuore dell’Unione Europea, a soli 60 chilometri da Vienna (per gli Asburgo infatti costituiva una sede comoda e importante tanto per il relax, quanto per le cerimonie ufficiali).

Molto curata, come del resto tutte le città asburgiche, l’architettura del centro di Bratislava è un riuscito mix di arte ungherese, austriaca e ceca, con uno skyline armoniosamente arricchito da eleganti grattacieli moderni. Nota per i bellissimi ponti sul Danubio e sulla Morava (che segna il confine con l’Austria), Bratislava è dominata dal Castello panoramico, appollaiato su una collina rocciosa dei Piccoli Carpazi. Dal qui si gode una vasta vista favolosa, sui ponti e il Danubio, sul verde, sui palazzi e le chiese del centro, sui tetti rossi della Città Vecchia e sugli edifici più avveniristici.

Per tornare al Castello, il Bratislavský Hrad (questo secondo termine indica la sua funzione non tanto di residenza, quanto di fortezza), è ben visibile da ogni parte della città. Le sue origini sono molto antiche (le prime testimonianze risalgono al IX secolo d.C.) e la sua storia assai travagliata. A seconda delle epoche ha assunto un aspetto esteriore diverso. La sua originale forma attuale con quattro Torri angolari (che spiega il soprannome di “tavolo rovesciato”), risale al Quattrocento. Solo di recente il Castello è stato tutto riverniciato di bianco, che ne ha amplificato il fulgore.

Il più imponente e famoso dei ponti sul Danubio di Bratislava è il ponte sospeso Nový Most. Fu costruito fra il 1967 e il 1972, fortemente voluto dal regime comunista sovietico per collegare la Città Vecchia a un quartiere residenziale in stile socialista. Dopo averlo attraversato a piedi nel passaggio sotto al livello dei veicoli (per fortuna riparato dallo smog), ci si ritrova ai piedi di una bizzarra torre d’acciaio e cemento armato, la “Torre UFO”. Alta 95 metri, posta sulla cima dell’unico pilone strallato del Ponte, è stata chiamata in questo modo perché ha la forma di una navicella spaziale. Inaugurata insieme al Ponte nel 1972, questa bizzarra torre funge da specialissimo punto panoramico d’osservazione sull’intera Bratislava e ne è diventata uno dei simboli. Con l’ascensore inclinato e ad alta velocità, in soli 45 secondi si può salire a 85 metri d’altezza e salendo ancora i pochi gradini di una scaletta a chiocciola si accede al ristorante panoramico (con vista a trecentosessanta gradi) e alla terrazza panoramica (dalla quale nelle giornate serene si può godere di una visuale di ben cento chilometri).

In giro per la città si possono ammirare gran numero di palazzi barocchi e di imponenti ville appartenute ai nobili della corte austro-ungarica. Tra questi raccomandiamo il Palazzo Grasalkovi?, sede ufficiale del Presidente della Slovacchia. Sul retro del complesso un ampio e pregevole giardino alla francese. È invece un giardino all’inglese quello di Villa Rusovce, in stile neogotico, situata nell’omonimo quartiere, nel quale si trovano anche i resti del castrum romano di Gerulata, sorto nel I secolo d.C. Da non perdere anche il Palazzo Primaziale, in stile neoclassico, nella cui famosa Sala degli Specchi fu firmata la Pace di Presburgo tra Austria e Francia dopo la battaglia di Austerlitz vinta da Napoleone.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009