Soggiorni linguistici in Francia: qualche consiglio utile

Di , scritto il 24 Aprile 2017

La lingua francese non è soltanto elegante, utile e assolutamente “alla portata” di noi italiani per le sue origini neolatine, ma è anche una conoscenza che proietta verso una nazione e una cultura particolarmente ricche di attrattive in ogni settore. I soggiorni studio per adulti in Francia possono diventare un trampolino di lancio per la vita lavorativa, ma anche per conoscere più a fondo un paese che con i suoi territori e monumenti, i profumi, i colori e i sapori non finisce mai di sorprendere.

Ecco qualche utile consiglio per chi decide di intraprendere una vacanza studio in Francia.
* Se possibile, optare per una scuola che offra una certificazione linguistica, ovvero che, dopo il vostro superamento di un esame (orale e scritto) vi rilasci una valutazione ufficiale sul vostro livello di conoscenza della lingua. Se fate delle ricerche online, tenete presente che l’acronimo usato per indicare la didattica della lingua francese è FLE (Français Langue Etrangère). I più noti test per quanto riguarda la lingua francese sono il TCF, il DILF, il DELF e il DALF e ognuno di essi è contraddistinto da particolari norme per l’accesso agli esami, che di solito si tengono in date fisse durante l’anno.
* Scegliere scuole i cui corsi di studio siano certificati dagli organismi di controllo di qualità del turismo e dell’istruzione francesi.
* Optate per una scuola che vi offra un’assistenza personalizzata: ognuno di noi ha infatti un background particolare (ad esempio conoscenza elementare o intermedia del francese derivante dagli studi pregressi, capacità di esprimersi a livello più o meno avanzato a seconda delle esperienze e dei viaggi sviluppati in passato) e soprattutto ha degli obiettivi particolari da raggiungere – che possono riguardare la sfera lavorativa, culturale o personale. Trovare un corso e degli insegnanti che ci portino nella direzione realmente desiderata e non genericamente indicata costituisce infatti la parte più importante nella costruzione di una forte motivazione allo studio e all’approfondimento, instaurando un circolo virtuoso che potrà soltanto giovare al profitto.
* Informarsi sul feedback lasciato dai precedenti studenti che hanno frequentato particolari corsi o soggiorni linguistici in passato: questa è davvero una cartina al tornasole.
Infine, se permettete, selezionate una scuola in una città o una regione che abbiano tanto da offrire anche nei momenti di svago e nei weekend. La la Francia è tutta straordinaria in questo senso, anche se obiettivamente le condizioni meteo sono mediamente più favorevoli nelle regioni del sud che in quelle settentrionali. In questo modo unirete l’utile al dilettevole approfittando del periodo di studio per una vacanza indimenticabile e una nuova esperienza di vita.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009