La Domus dei tappeti di pietra di Ravenna

Di , scritto il 27 Novembre 2009

Domus_Tappeti_PietraLa Romagna nasconde più di un tesoro. Abbiamo già parlato di Cervia, anche detta ‘la città del sale’; ebbene, poco a nord di Cervia, verso i lidi di Savio e Porto di Classe, si entra nel territorio del Parco del Delta del Po. Questa è un’oasi di pace per i pescatori, ciclisti e amanti della natura. Non lontano da qui, il parco divertimenti di Mirabilandia costituisce un’attrattiva di grande successo tra bambini e adulti.

Ma, specialmente nei mesi freddi, se capitate da queste parti, vi consigliamo di visitare Ravenna, dei cui mosaici più noti abbiamo già parlato in questo post. Pochi sanno che a Ravenna si trova un sito archeologico tra i più importanti scoperti negli ultimi decenni: la Domus dei tappeti di pietra. Si trova all’interno della chiesa settecentesca di Santa Eufemia, alle spalle della nota Basilica di San Vitale, ma è ancora poco conosciuta al grande pubblico. La domus è un vasto spazio sotterraneo a circa 3 metri sotto il livello stradale, formato da 14 ambienti con pavimenti in mosaici policromi e marmi che appartenevano a un edificio privato bizantino del V-VI secolo. Molte le opere di rara fattura, mosaici a decorazioni geometriche, floreali e figurative. Tra i più belli di essi, la “Danza dei geni delle quattro stagioni” e la figura del “Buon Pastore”, in una versione un po’ diversa dalla solita rappresentazione cristiana.

Se volete unirvi agli oltre 300.000 visitatori che hanno già ammirato questi capolavori dell’arte musiva, fate riferimento al sito ufficiale.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009