Le principali attrattive di Vancouver Island: Victoria e i Butchart Gardens

Di , scritto il 24 Maggio 2012

La capitale dello stato canadese della British Columbia si chiama Victoria e trova su Vancouver Island, un’estesa isola di fronte alla città omonima e al confinante stato di Washington (in territorio USA). L’isola si raggiunge con i traghetti della BCFerries (con trasporto auto) imbarcandosi a Tsawwassen, a sud della città di Vancouver. Occorrono un paio d’ore per raggiungere il porto di Victoria.

La città ha conservato l’aspetto “vecchio impero britannico” ed è una tranquilla e deliziosa capitale di un’isola per il resto coperta da fitte foreste e scarsamente abitata. Victoria è una città molto amata dai turisti, che amano passeggiare per le strade pulite e ornate di fiori, ammirando le originali case inglesi di fine 800.

Il centro della città si sviluppa intorno a James Bay, su cui si affacciano gli edifici più importanti:
* L’Empress Hotel (nella foto in alto), un maestoso hotel in stile vittoriano, in cui si può consumare un sontuoso high tea (tè delle cinque) – previa prenotazione.
* Il complesso dei Parliament Buildings, risalenti alla fine dell’800, sede del governo provinciale. Di sera un’illuminazione con migliaia di piccole lampadine mostra il profilo della facciata e della cupola centrale come in una gabbia luminosa (foto qui accanto).
* Il Netherland’s Carillon, che con le sue 62 campane offre un concerto tutte le domeniche
* Il Thunderbird Park con i suoi totem e il Beacon Hill Park, altro polmone verde della città.

Anche il British Columbia Provincial Museum vale una visita, soprattutto nell’atrio chiamato The Glass House, dove è esposta una collezione di totem. Ma anche per il museo di storia naturale della British Columbia e il museo Antropologico. Al 107 di Wharf Street si trova la Emily Carr Gallery, museo dedicato alla più importante pittrice canadese.

Che cosa vedere nei dintorni di Victoria?
Consigliamo sicuramente un giro in auto sul Victoria Scenic Drive: 13 chilometri che consentono di apprezzare la posizione della città e di guardare di fronte a sé le vette delle Olympic Mountains dall’altra parte dello stretto e di intravvedere lo stato americano di Washington. I due punti più panoramici sono Finlayson Point e Clover Point.

Da non perdere anche i Butchart Gardens (qui sotto), uno stupefacente complesso di giardini ospitati in quella che era una un tempo cava di calcare (di qui la loro definizione di sunken gardens, giardini sprofondati): un tripudio di colori e di forme, tra piante esotiche e piante locali con sezioni riservate a concezioni diverse dell’arte dei giardini, con giochi di fontane e una suggestiva illuminazione notturna.

E poi Telegraph Cove, un’antica stazione di posta sull’isola di Vancouver, dove si possono affittare graziose case di legno fronte mare, prenotando con largo anticipo. Il villaggio è anche la base di partenza ideale per vedere il passaggio di orche, balene e balenottere nel Pacifico. Le compagnie della zona offrono una giornata di crociera a bordo di una motonave.


1 commento su “Le principali attrattive di Vancouver Island: Victoria e i Butchart Gardens”
  1. Bill ha detto:

    Telegraph Cove sembra un posticino niente male..aggiunta alle mete da visitare 😉


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009