Il complesso monastico di Ferapontov, una perla nella Russia del Nord

Di , scritto il 23 Settembre 2014

Ferapontov RussiaHa un profilo inconfondibile, il monastero di Ferapontov, stupendo esempio di arte medievale russa. Si trova nella Russia settentrionale ed è un complesso molto ben conservato, oggi diventato museo a testimonianza della vita dei monaci russo-ortodossi e protetto dall’UNESCO.

Gli edifici del monastero, situati in una zona collinare affacciata sul mar Bianco furono eretti a partire dal 1398 e devastati nel 1488 da un grande incendio. La ricostruzione continuò fino al XVII secolo e da allora l’aspetto del monastero è praticamente inalterato. La chiesa principale, chiamata Cattedrale della Natività di Maria, è particolarmente famosa per le pitture murali molto ben conservate. Fu dipinta agli inizi del XVI secolo dal famoso artista russo Dionisij con i suoi figli. Si tratta di un edificio in mattoni edificato secondo lo schema tradizionale della chiesa russa: pianta a croce greca e cupola a bulbo. L’esterno è ornato da particolari decorazioni sui mattoni. All’interno le pareti, le volte e i pilastri di appoggio sono tutti ricoperti dagli affreschi di cui parlavamo, caratterizzati dall’assenza di volume e dall’eleganza delle linee. I colori sono molto tenui e “sereni” e riescono a togliere pesantezza all’ambiente, enfatizzando la spinta verticale della struttura.

Accanto alla cattedrale si trova un’altra chiesa con un grande tetto piramidale sopra la semplice arcata doppia del piano superiore. Da visitare anche il sobrio e ampio refettorio e la chiesa dell’Annunciazione, costruita tra il 1560 e il 1584.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009