Arona, sul lago Maggiore: natura, arte, cultura e devozione

Di , scritto il 23 Settembre 2008

aronaArona, cittadina sulla costa piemontese del Lago Maggiore a circa 40 km da Novara è da sempre il crocevia per eccellenza tra Piemonte, Lombardia e Svizzera. Il poeta inglese Ruskin disse di questi luoghi che sono “un paradiso terrestre”. E aveva ragione: soprattutto in autunno, l’atmosfera sul lago è rarefatta e struggente. Un luogo davvero romantico.

Qui, il turismo è vivo tutto l’anno grazie anche alla compresenza di vari aspetti interessanti:
* la natura (il lago Maggiore, con le sue rive e le isole, è sicuramente uno dei più apprezzabili d’Italia)
* la cultura (la storia di queste zone è legata alle vicende delle famiglie Visconti e Borromeo e da queste parti hanno soggiornato qui poeti, artisti oltre a molti re e regine d’oltralpe)
* l’arte (bisogna assolutamente visitare la splendida la cittadina con le sue viuzze antiche, i palazzi eleganti, le piazze e le chiese barocche e gli angoli da cui si intravvedono scorci suggestivi sul lago; da non perdere assolutamente la Villa Ponti – prestigioso edificio del ‘700 – poi la chiesa romanica dei Santissimi Martiri e la Collegiata della Natività, la medievale Piazza del popolo con il Palazzo del Podestà. E bisogna fare anche una capatina alla rocca di Angera – del XII secolo ma perfettamente conservata)
* la devozione: siamo infatti vicini al Sacro Monte di San Carlo su cui domina la gigantesca statua del santo omonimo, affettuosamente chiamata qui “San Carlone”. Per avere un’idea delle sue enormi dimensioni, si pensi che La lunghezza dell’indice della mano è di 1,95 metri. La statua è aperta al pubblico: si può salire fino alla testa di San Carlo, da dove si gode di uno splendido panorama sul lago. Un panorama che apre gli occhi, la mente e il cuore.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009