Un giorno a Salerno: che cosa vedere

Di , scritto il 14 Marzo 2016

Veduta di SalernoAvete intenzione di trascorrere una giornata a Salerno? Ne vale assolutamente la pena: questo capoluogo della Campania è una città fortemente votata al turismo e in continua evoluzione. Forte della sua storia, ha da offrire bellezze naturali, architetture civili e religiose oltre che una intensa movida per i giorni.

In ogni caso, quali sono le tappe essenziali di una visita in città della durata di un giorno?

Partiremmo sicuramente dal Duomo, molto amato e rispettato dai cittadini. Originariamente fatto erigere da Roberto il Guiscardo in stile romanico nell’XI secolo fu in seguito modificato più volte. La torre campanaria, in particolare, ha un alto valore storico ed artistico poiché testimonia la fusione arabo-normanna del periodo. Su di esso trovano posto otto grandi campane. Il portale della facciata esterna immette su un ampio atrio con quattro portici, simile a quello della basilica di Sant’Ambrogio a Milano.

Il Castello Arechi, che domina il golfo è il vero e proprio emblema della città. Costruito in età tardo romana/bizantina, era ai tempi il cardine del sistema difensivo triangolare della città. Prende il nome dal principe longobardo Arechi II, che trasferì la corte del Principato di Benevento a Salerno. Oggi ospita un museo e attività congressuali, oltre a essere un punto di partenza per percorsi naturalistici e sentieri attrezzati.

* Il lungomare è un altro fiore all’occhiello della località campana: un grande giardino alberato pedonale a tre viali paralleli lungo circa 1,5 chilometri che costeggia il Tirreno nel tratto centrale del nucleo urbano, da Piazza della Libertà al porto turistico.

* L’ottocentesco Teatro Verdi con un sontuoso interno a struttura con quattro ordini di palchi e un loggione.
* Il complesso di Santa Sofia, è un ex convento del X secolo perfettamente restaurato è uno spazio multimediale per importanti mostre ed eventi.

* Il Giardino della Minerva, un orto botanico situato nel centro storico di Salerno. Nel medioevo fu usato come giardino dei semplici a fini didattici per gli studenti della Scuola medica salernitana. Vi si tengono delle visite guidate per illustrare l’utilizzo delle piante medicinali utilizzate nel medioevo.

Salerno è diventata negli ultimi anni centro di numerose iniziative che hanno attirato numerosi turisti. Tra queste, quella chiamata “Luci d’Artista“, che ogni anno nel periodo natalizio illumina le notti salernitane: le strade principali della città vengono adornate con luci e opere luminose di particolare effetto scenografico.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009