A Firenze la magia del Natale incontra il fascino dell’arte rinascimentale

Di , scritto il 12 Dicembre 2014

Natale a FirenzeLa città di Dante, patria del Rinascimento, indossa il vestito natalizio ed è pronta ad accogliere i turisti con mercatini tipici e festival di luci. La magia è già iniziata come da tradizione l’8 Dicembre, festa dell’Immacolata, quando viene preparato e illuminato il grande albero di Natale che troneggia in Piazza del Duomo, la stessa splendida cornice su cui affaccia il Presepe dell’Opera di Santa Maria del Fiore (allestito sul sagrato della Cattedrale), riproduzione della Natività con splendide statue a grandezza naturale realizzate a mano in terracotta dell’Impruneta.

Sono questi i simboli principali del Natale a Firenze, fotografati da milioni di turisti ogni anno. Le festività, infatti, sono un buon periodo per organizzare un viaggio nel capoluogo toscano, per partire alla scoperta dei tanti eventi in programma e scoprire come la magia natalizia sappia unirsi perfettamente e dare ancor più fascino alle bellezze rinascimentali della città.

La maggior parte delle attrazioni – a cominciare dai musei – si trova nel centro storico, inserito dall’Unesco tra i Patrimoni dell’Umanità proprio per la grande quantità di monumenti che è possibile visitare in uno spazio circoscritto, che è possibile (anzi, consigliabile) percorrere a piedi: per questo motivo, è importante prenotare bene il proprio hotel a Firenze, magari scorrendo il lungo elenco proposto su un sito specializzato come Expedia per riuscire a trovare la meta giusta e al prezzo più conveniente.

Negli ultimi anni, la città sta puntando molto sugli spettacoli di luce: da non perdere lo show che illumina Ponte Vecchio con coreografie e toni particolari, con blu, rosa e verde che contrastano il rosa e giallo creando effetti davvero piacevoli e incantevoli; il lungarno è ravvivato da miriadi di luci, mentre invece è il blu il colore che ammanta le statue del Ponte Santa Trinità.

Giunge intanto alla quinta edizione il Festival F-Light (Florence Light Festival), appuntamento che trasforma la città in capitale delle luci grazie a impianti permanenti, installazioni e proiezioni che ravviveranno strade e monumenti, coniugando gusto per l’arte con funzionalità, innovazione e attenzione al risparmio energetico. Tra le più affascinanti si segnalano il “Tappeto Volante” di Daniel Buren al Mercato centrale (una fitta rete di cavi d’acciaio che, di notte, sembra proprio un Tappeto volante sospeso a mezz’aria), le variazioni cromatiche della fontana del Nettuno in piazza della Signoria, il progetto di video-design per la facciata della Basilica di Santo Spirito, il nuovo impianto di illuminazione del parco delle Cascine (che prevede ben 120 punti luce per una lunghezza totale di 2650 metri) e, soprattutto, “Michelangiolo a Firenze”, videoproiezione che dal 16 al 29 dicembre sarà visibile in piazza della Signoria, a conclusione delle celebrazioni per i 450 anni dalla morte del grande genio Michelangelo Buonarroti.

Ma non è Natale senza souvenir e regali! Anche sotto questo aspetto Firenze non ha nulla da invidiare alle capitali europee o alle città di cultura germanica, anzi: proprio in omaggio ai tradizionali “Weihnachtsmarkt”, l’area di Santa Croce ospita il mercato di Natale, aperto dalle dieci del mattino alle otto di sera, con una cinquantina di chalet in legno che offrono specialità e prodotti tipici della Germania, sia dal punto di vista dell’artigianato e delle creazioni manuali che da quello della gastronomia (ovviamente non mancano wurstel, crauti, i classici dolcetti delle feste e, per riscaldarsi, un buon vin brulé).

Gli amanti dell’attività sportiva potranno trovare interessante la pista per il pattinaggio su ghiaccio che tradizionalmente viene aperta al Parterre (nella zona Piazza della Libertà), mentre spostandosi in zona Firenze Sud (e precisamente all’Obihall) c’è un vero e proprio “Winter Park” con pista per pattini, ma anche un pendio per la discesa con gli sci e strutture per snow tubing.

Ultimo consiglio dedicato agli amanti dell’arte: oltre ai musei permanenti, che ovviamente devono esser visitati almeno una volta (si pensi alla collezione incredibile degli Uffizi), fino al al 25 gennaio 2015 Palazzo Strozzi è sede della mostra “Picasso e la modernità spagnola”, che consente di ammirare da vicino l’arte di questo grandissimo personaggio della cultura e della storia mondiale del Novecento.

Link Utili:

Mappa di Firenze
Mercatini di Natale a Firenze
Hotel a Firenze



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009