Zermatt: Montagne da leggenda

Di , scritto il 11 Febbraio 2009

Zermatt

Tanto per incominciare bisogna sapere che a Zermatt le auto non possono circolare! In paese si arriva col treno, mentre all’hotel si arriva in calesse. Sembra una storia dell’Ottocento e in qualche modo lo è: Zermatt, bella, elegante, divertente, è famosa più di due secoli, fin da quando qui arrivavano alpinisti da tutto il mondo per tentare di scalare il Cervino (da queste parti chiamato Matterhorn). E Zermatt, la regina del Cantone Vallese in Svizzera, ha mantenuto intatte nel tempo la classe, lo charme e l’internazionalità.

Una località esclusiva perché piccola, con i suoi chalet di lusso e gli hotel benessere a 5 stelle (tra i quali i mitici Kulmhotel Gornergrat, il Riffelalp Resort e l’Omnia Mountain Lodge), una clientela cosmopolita e vette leggendarie che la circondano: ben trentotto Quattromila, la più importante delle quali è il Cervino, con la sua inconfondibile sagoma.

E il bello è che a Zermatt non è necessario essere scalatori per toccare i ghiacciai: si atterra quasi in vetta con l’eliski e da qui si può fare un’escursione guidata. Stupendo il percorso del ternino del Gornerat, che si arrampica fino a 3.100 m e lascia proprio di fronte al Cervino e al Monterosa. Da non perdere neppure la funivia del Matterhorn Glacier Paradise, che offre uno dei più bei paesaggi delle Alpi.

Il comprensorio sciistico di Zermatt include 183 piste, che sommate a quelle di Cervinia diventano 313. La pista più panoramica è la discesa del Plateau Rosa. La più difficile quella chiamata Obere National. Per chi ama lo snowboard, sono eccezionali i salti del Gravity Park. Infine, per gli amanti del fondo, ci sono 38 km di piste. Se avanza tempo, perché non provare anche un’escursione con le ciaspole organizzata dalle guide alpine? Così si godrà del magnifico paesaggio ben lontano dalle folle…

Infine, di Zermatt bisogna dire che è una delle poche località di montagna dove ci si può davvero divertire: bar, locali, lounge club e discoteche fino a tarda notte. Ma non prima di una cena da gourmet a base di foie gras, capesante e funghi porcini!


1 commento su “Zermatt: Montagne da leggenda”
  1. […] Zermatt, una città dove le auto non possono circolare. Da Brig si raggiunge con un treno a scartamento […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009