A Gand il Medioevo è presente

Di , scritto il 10 Giugno 2010

Se amate quel misto di passato e futuro che solo alcune città nordiche riescono ancora a offrire, di sicuro Gand (che in neerlandese si chiama Gent) diverrà una delle vostre mete preferite. Nel XIII secolo Gand fu una delle città più grandi e importanti d’Europa e prima delle guerre di religione fra cattolici e calvinisti fu uno dei centri artistici, economici e politici più importanti del continente.

Oggi Gand conta oltre 200.000 abitanti ed è il capoluogo delle Fiandre orientali; è una città viva culturalmente e piena di sorprese, non tutte legate al suo glorioso passato. Tuttavia, il medioevo è una delle costanti che più facilmente ricorrono a ogni angolo delle sue strade, non solo per le meravigliose chiese gotiche o per le sue famosi torri, ma soprattutto per il suo splendido centro storico, in gran parte pedonalizzato.

Come tante città fiamminghe e olandesi anche a Gand un canale attraversa la città e ne caratterizza l’architettura e l’arredo urbano, con numerosi ristoranti e bar, che nella bella stagione ne popolano le rive. La chiesa di San Bavone è una delle attrazioni turistiche principali e se ne capisce bene il perché: la meravigliosa architettura ospita uno dei gioielli della pittura medievale, L’adorazione dell’agnello mistico, un polittico ligneo di Hubert e Jan Van Eyck risalente al 1432.

Un’altra importante attrazione è il Beffroi, una delle tre torri civiche medievali superstiti. Costruita nel 1380, è alta 91 metri e tutt’oggi possiede un carillon con 44 campane.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009