Milano: la città più europea d’Italia

Di , scritto il 08 Agosto 2022
Milano

Affascinante e grintosa, Milano è la città più europea d’Italia: ricca ed elegante, è un perfetto esempio del vecchio mondo che incontra la modernità urbana.

In Europa ci sono diverse città in cui si respira la vera atmosfera cosmopolita e che in genere sono i posti dove i turisti amano andare. Tra queste, Milano ha conquistato un posto di rilievo, diventando la città italiana più europea che ci sia.

Milano in meno di 100 anni è diventata la principale città post-industriale d’Italia e tra le più ricche dello stivale. Oggi è una calamita che attrae giovani e talenti in cerca di realizzazione, provenienti non solo dall’Italia ma da tutto il mondo.

Questo ha creato una nuova Milano che è l’emblema della “globalizzazione felice” e che l’ha messa in una posizione completamente diversa da qualsiasi altra città italiana tradizionale. I nuovi cittadini di Milano sono sempre più globali, aperti, liberali e tolleranti.

Perché Milano è considerata una città europea

Milano è diventata un gigante economico che ha fatto crescere la sua economia di quasi il 20% negli ultimi 15 anni. Roma, la capitale che dovrebbe essere il fiore all’occhiello della nostra penisola, fatica a tenere il passo.

Oggi vediamo in Milano una città che è diventata anche un obiettivo per gli investimenti esteri con miliardi di euro riversati in progetti infrastrutturali e industrie di servizi glamour.

Multinazionali, università rinomate, ristoranti stellati e, ovviamente, il centro nevralgico del business della moda: questo e tanto altro hanno reso Milano la metropoli in cui chiunque desideri sfondare trova la propria dimensione.

Infatti lo status di città europea si basa sulla presenza di aziende innovative che si occupano di tecnologia, finanza e ricerca. In più, Milano sa sfruttare al meglio la reputazione dell’Italia come luogo ideale per il cibo, la musica, l’arte, il design e la moda all’avanguardia.

Questo ha fatto sì che negli ultimi anni si stia assistendo a un notevole aumento del turismo internazionale, con conseguenti abbondanti opportunità per scuole di lingue e agenzie di viaggi a Milano a Milano.

Cosa offre la Milano di oggi

L’illustre storia di Milano e lo status moderno di centro finanziario d’Italia hanno fatto in modo che oggi la città sia costellata di magnifici edifici, realizzati nel corso dei secoli dai migliori architetti del mondo.

A differenza di molte altre città in Italia che sono dominate da un particolare periodo architettonico, come Bologna o Siena spiccatamente medievali, Milano ha un’architettura proveniente da diverse epoche, dal Rinascimento al Neoclassico.

Dalla chiesa di Santa Maria delle Grazie in stile rinascimentale, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO alla piazza dello shopping del XIX secolo, la Galleria Vittorio Emanuele II.

E poi le case a schiera in stile liberty di Porta Venezia, così come le tradizionali case di ringhiera sui Navigli che si fondono con il capolavoro moderno del Bosco Verticale, un progetto di riforestazione metropolitana ideato per rigenerare la biodiversità urbana con oltre 800 alberi, 4.500 arbusti e 15.000 piante che ricoprono i condomini di lusso.

La tradizione gastronomica milanese

Il cibo a Milano attinge dalla generosità delle montagne, delle coste, dei laghi e dei floridi terreni agricoli circostanti. I piatti tradizionali milanesi come il risotto allo zafferano, la cotoletta di vitello impanata e, a Natale, il panettone, sono solo alcuni esempi.

È a Milano che è nato anche il concetto di aperitivo intorno agli anni ’20. Si dice che Gaspare Campari abbia iniziato a creare vari tipi di cocktail che ormai sono sinonimo dell’happy hour.

Anche se il rito dell’aperitivo viene ripetuto in tutta Italia, è innegabile che i milanesi lo sappiano fare meglio. Tra le 18:00 e le 20:00, dopo aver terminato il lavoro, l’intera città sembra prendere un drink e uno spuntino gratuito prima di tornare a casa o uscire a cena.

Perché Milano è il posto migliore per conoscere la storia italiana moderna

Roma custodisce tutti i segreti della storia antica d’Italia, ma per approfondire il suo passato più recente, Milano non ha rivali. Un tempo ricordi dei regimi oppressivi che dominarono Milano, il Palazzo Reale e il Castello Sforzesco forniscono un utile spaccato del periodo dei Comuni e delle dinastie medievali che governarono in Lombardia e oltre.

Tracce del regime fascista di Mussolini rimangono a Milano sotto forma di imponenti architetture sparse per la città: la stazione ferroviaria di Milano Centrale è uno degli esempi più notevoli.

Il patrimonio di moda e design di Milano

Epicentro della moda e del design italiano, Milano ospita i più grandi nomi del settore: Valentino, Versace, Prada, Dolce & Gabbana, Armani e Missoni (solo per citarne alcuni), oltre a un nuovo pool di talentuosi marchi emergenti come La DoubleJ.

Dai primi anni del 1900, Milano ha anche consolidato la sua reputazione di trendsetter nel design di interni e mobili. Quando il Salone Internazionale del Mobile di Milano è stato lanciato per la prima volta nel 1961, Milano è diventata un hub per i designer, con showroom, studi e punti vendita che aprono le porte agli acquirenti internazionali. Oggi a Milano c’è tutto quello che si può desiderare. Se vuoi sentirti al centro dell’Europa in Italia non troverai niente di meglio.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009