Vacanze all’Elba: consigli per la scelta dell’alloggio dove soggiornare

Di , scritto il 06 Marzo 2019
Isola d'Elba

L’isola d’Elba è la maggiore delle isole dell’arcipelago toscano ed è immersa nel mar Tirreno, ad un’ora di distanza dalla terraferma partendo dalla città di Piombino. Soprannominata “la piccola Sardegna”, è da anni la meta più ambita per le vacanze estive viste le 150 spiagge di sabbia fine, o di ghiaia e ciottoli, circondate da scogliere granitiche. Inoltre, considerando che l’isola è percorribile in poco più di un’ora d’auto da nord a sud, è possibile visitarla bene in una settimana spostandosi in auto o con altri mezzi di trasporto.

Non a caso sono molte le proposte di case in affitto all’Isola d’Elba che possono essere opzionate per organizzare una meravigliosa vacanza in questa perla del Mediterraneo.

Ma su quale criterio possiamo scegliere il posto in cui soggiornare e fare base all’Elba?

Se siete amanti delle uscite serali, se siete giovani e volete soggiornare in una zona piena di bar, localini, bancarelle e negozi, vi consigliamo di scegliere il vostro alloggio nella zona sud e sudest dell’isola. Tra le mete migliori vi segnaliamo Marina di Campo: questo piccolo e grazioso paesino è formato da una parte più antica ed una più recente, con il classico lungomare.

Con i suoi 2 km di spiaggia, caratterizzata da un fondale che degrada dolcemente, è perfetta per stare tranquilli con i bambini al seguito. Anche il piccolo borgo di Capoliveri è perfetto per poter ricercare il posto in cui soggiornare.

Il borgo sorge su una piccola collina che regala dei bellissimi punti di vista, una discreta vita serale e un’ampia scelta di ristorantini e locali tipici. Per andare al mare da qui, è necessario spostarsi con l’auto o con altri mezzi di trasporto.

Molto popolare tra i giovani, invece, è la località di Porto Azzurro, con il suo piccolo porticciolo affascinante e i piacevolissimi happy hour tutti da godere!

Nelle vicinanze ci sono numerose piccole spiagge, molto carine, che si possono raggiungere anche in bicicletta o a piedi se siete amanti delle lunghe passeggiate.

Se proprio non sopportate la ghiaia, che invece potete godervi nella zona di Portoferraio, e cercate esclusivamente spiagge di sabbia, consigliamo di orientare la vostra scelta su una località tra Marina di Campo, già citata, oppure Lacona, Cavoli, Fetovaia, La Biodola, Procchio.

Nella zona di Porto Azzurro, invece, troviamo le località di Barbarossa, Terranera, chiamata così per la sua sabbia scura mista ad ematite, Naregno e Straccoligno.

Più a nord, invece, il litorale sabbioso si trova nei pressi di Biodola, Procchio e le più piccole Scaglieri e Forno.

Ma quali sono i prezzi?

Ovviamente, come per tutte le mete vacanze, i costi degli alloggi per le vacanze variano da zona a zona e di stagione in stagione, nonché a seconda della tipologia di appartamento del quale desiderate godere.

Nella zona di Portoferraio, ad esempio, un trilocale fronte mare dotato di tutti i comfort, wi-fi e servizio pulizie e lavanderia, ha un costo che varia dai 500/600 euro a settimana per due persone nel periodo maggio/giugno fino a 1200/1300 euro per settimana nel periodo centrale di agosto.

Naturalmente i prezzi sono puramente indicativi e variano, come già detto, in base a molti fattori come ad esempio la vicinanza al mare, la metratura dell’appartamento o i servizi offerti.

Ad esempio, un trilocale fronte mare in zona Marina di Campo e con gli stessi comfort, ha un costo inferiore nel periodo maggio/giugno ma abbastanza superiore nel periodo di agosto.

Quindi, onde evitare di spiacevoli inconveniente, vi consigliamo di spulciare i siti di prenotazioni vacanze per scegliere al meglio l’alloggio che più risponde alle vostre esigenze.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009