4 cittadine da visitare vicino a New York

Di , scritto il 04 Maggio 2018

New YorkTanti italiani hanno già colto l’occasione di prenotare volo e hotel a New York per le vacanze estive quando i prezzi erano particolarmente convenienti. La scelta della Grande Mela non delude mai. Su Internet (in italiano o in inglese), sono praticamente infinite le pagine web in cui si possono trovare spunti per itinerari più o meno classici nella grande metropoli statunitense, oppure guide mirate a particolari interessi dei turisti, come ad esempio le mete più consigliate per lo shopping di cui si parla nel magazine di Expedia. Non sono invece tanti i visitatori che osano avventurarsi oltre i confini di New York City, visitando delle cittadine satellite, più tranquille e a misura d’uomo. Soprattutto d’estate quando il caldo può essere asfissiante anche all’ombra dei grattacieli. Per questo motivo cercheremo di indicare alcune escursioni alternative a breve distanza da New York. At a stone’s throw, si direbbe in inglese, ovvero “a un tiro di schioppo”, anche se magari si finisce già in uno stato diverso, poiché la città di New York è incastonata tra gli stati del New Jersey e del Connecticut.

Saratoga Springs
La nostra prima proposta si chiama Saratoga Springs (nella foto in alto), è una cittadina dello stato di New York raggiungibile in meno di tre ore di treno. Deve il suo nome alle sorgenti (springs) d’acqua minerale della zona, ma nell’immaginario collettivo americano è conosciuta soprattutto per il suo ippodromo (Saratoga Race Course) il più antico degli USA (fu inaugurato nel 1863). Il centro storico offre anche bei negozi, ristoranti e gallerie d’arte, ma la cittadina è immersa in uno splendido scenario naturale in cui sono possibili escursioni gradevolissime.

New YorkLambertville
La nostra seconda proposta si chiama Lambertville (qui accanto), che è conosciuta come “la capitale dell’antiquariato del New Jersey”. Di fatto questo è un vero e proprio paradiso per gli amanti del vintage o del rétro. Il bazar di antiquario più famoso si chiama People’s Store ed è ospitato da un edificio dell’Ottocento nel centro della cittadina. Una volta a Lambertville, si può anche proseguire la gita verso un’altra cittadina interessante, New Hope, nello stato della Pennsylvania. Per raggiungerla basta attraversare il lungo ponte che la congiunge a Lambertville: ci si troverà in un luogo molto amato da artisti e creativi.

New YorkAsbury Park
Anche questa è una cittadina del New Jersey nota soprattutto perché The Boss, ovvero il celeberrimo cantautore Bruce Springsteen vi ha trascorso un periodo rilevante di notevole ispirazione all’inizio della sua carriera musicale e le ha dedicato un intero album (Greetings from Asbury Park, N.J.). Gli emblemi della cittadina sono situati sulla celeberrima passeggiata (Boardwalk) e sono sempre legati al mondo dei concerti: lo Stone Pony e il Paramount Theater (nella foto qui accanto). A essi si aggiungono interessanti negozi, hotel e locali di ristoro sul lungomare.

New YorkMadison
Dirigendosi verso est ed entrando nel Connecticut (contea di New Haven) troveremo Madison e la sua suggestiva spiaggia, lungo la quale si affaccia un’infinità di ville e cottage da sogno. Della cittadina ha parlato benissimo Bill Clinton nella sua autobiografia, ricordando i tempi in cui vi si recava quanto più spesso possibile durante il periodo degli studi a Yale. La maggior parte delle spiagge di Madison sono pubbliche e ben attrezzate per adulti e bambini, con possibilità di praticare sport di ogni tipo.

Abbiamo cercato di proporre quattro idee molto diverse tra loro, in tre direzioni diverse rispetto a New York City, dei suggerimenti a nostro avviso validissimi per cogliere pienamente l’aria che si respira nella “vita reale” della East Coast.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009