La chiesa milanese e l’ossario di San Bernardino alle Ossa

Di , scritto il 02 Dicembre 2011

Dedicata a San Bernardino da Siena e terminata nel 1776, la chiesa di San Bernardino alle Ossa a Milano fu progettata da Carlo Giuseppe Merlo su una chiesa più antica della seconda metà del Duecento.

L’interno, a pianta ottagonale, presenta due cappelle laterali: la destra comprende un altare in marmo e la pala con “Santa Maria Maddalena in casa del fariseo” di Federico Ferrario, mentre la sinistra è dedicata a Santa Rosalia con opere del Cucchi e di Paolo di Caialina.  In corrispondenza dei quattro costoloni che sorreggono la cupola sono stati realizzati quattro balconcini barocchi.

Ma ciò che caratterizza maggiormente questo luogo è l’ossario, con una volta affrescata a fine Seicento da Sebastiano Ricci rappresentante un “Trionfo di anime in un volo di angeli” e la “Gloria della Vergine con Sant’Ambrogio, San Sebastiano e San Bernardino da Siena nei pennacchi”.

Le pareti interne sono quasi totalmente ricoperte di ossa che un tempo si trovavano nell’antico ossario, disposte in nicchie, ad adornare i pilastri e le porte con un senso decorativo che esprime, anche se in modo macabro, lo stile rococò.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009