Quali possono essere le tipologie di utilizzo di una mongolfiera

Di
mongolfiera

Le mongolfiere, da sempre considerate come strutture affascinanti e d’impatto che si innalzano nel cielo, vengono utilizzate da circa 250 anni (furono inventate nel 1783) per portare le persone in cielo e fargli vedere dall’alto paesaggi bellissimi che lasciano di stucco.

Nonostante sia possibile volare e vedere il mondo dall’alto anche con altri mezzi (aerei, elicotteri, etc.), sicuramente il volo in mongolfiera è quello più affascinante e che permette di vedere al meglio ciò che si trova sotto di noi regalando emozioni e visuali che nessun altro mezzo può permetterci di avere.

Sono diverse le aziende che producono e noleggiano mongolfiere come

gonfiabili-pubblicitari.com a Torino ma anche in tutta Italia, e non tutti sanno che ci sono varie tipologie di utilizzo per una mongolfiera. Le principali tipologie sono:

  • Volo libero: il volo libero è l’utilizzo più classico e diffuso che si fa delle mongolfiere. Si parte da un punto e si arriva ad un altro (oppure si torna indietro) e si vola in cielo senza nessun ancoraggio. In volo libero si può partecipare a raduni, eventi ma anche a esperienze bellissime in varie parti del mondo. Ad esempio, è possibile sorvolare in mongolfiera il parco naturale del Serengeti in Africa, sopra le piramidi di Luxor o sull’altopiano della Cappadocia in Turchia dove è possibile vedere un paesaggio mozzafiato composto da formazioni rocciose create da eruzioni vulcaniche. Esperienze di questo tipo sono uniche e, se fatte in mongolfiera, non possono essere vissute con nessun altro mezzo al mondo.
  • Volo vincolato: il volo vincolato prevede invece che la mongolfiera sia ancora a terra tramite delle funi e salga grazie ad esse in ascensione controllata. Il volo vincolato è la soluzione ideale per chi ancora non ha esperienze in mongolfiera e per fargli provare ci cosa si tratta: si tratta solitamente di uno step iniziale per far provare alle persone una mongolfiera e fargli vincere eventuali problemi quali vertigini e altre problematiche correlate. Si può fare sia di giorno che di notte e si raggiunge solitamente un’altezza massima di 40 metri (alcune aziende che offrono questo servizio si fermano anche a 10 metri): sulla mongolfiera possono stare un numero massimo di persone che dipende dalle dimensioni della stessa.
  • Mongolfiera pubblicitaria: si tratta di una delle ultime destinazioni d’uso della mongolfiera che ha avuto successo soprattutto negli ultimi 20 anni. Per questo scopo vengono solitamente realizzate mongolfiere customizzate con il brand e i colori del cliente che la commissiona e che le utilizzerà poi durante eventi quali fiere, presentazioni di prodotti e scopi similari. Solitamente la mongolfiera è ancorata a terra tramite funi (quindi in volo vincolato) ma può anche essere utilizzata in movimento. Come forma pubblicitaria è molto utile in quanto, stando nel cielo, è molto visibile non solo dal luogo dell’evento ma anche a distanza: in questo modo il brand e i prodotti pubblicizzati vengono visti da persone che si trovano nell’area di riferimento e garantisce quindi costi a contatto piuttosto bassi dato il numero elevato di persone che possono vederla. Le mongolfiere pubblicitarie vengono utilizzate soprattutto dai grandi brand, ma anche da aziende di dimensioni medio grandi.

Nonostante abbia circa 250 anni di storia, la mongolfiera è ancora ad oggi un mezzo affascinante che può essere utilizzato per scopi diversi e che viene apprezzato molto sia dai bambini che da persone in età adulta.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2023, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009