Geirangerfjord e Nærøyfjord, i due fiordi norvegesi inclusi nel patrimonio UNESCO

Di , scritto il 09 Maggio 2011

Hanno nomi piuttosto difficili, ma sono talmente spettacolari che nessun visitatore della Norvegia può esimersi dall’ammirarli. Stiamo parlando del Geirangerfjord (nella foto qui sopra e appena sotto) e il Nærøyfjord (braccio del grande Sognefjord). Distanti tra loro circa 120 chilometri, sono entrambi situati nel centro della Norvegia occidentale. E rientrano tra i fiordi più lunghi, profondi e affascinanti del mondo. Come sicuramente saprete, i fiordi sono antiche e profondissime valli glaciali a forma di U inondate dall’acqua in seguito all’innalzamento del livello del mare. Hanno scoscese pareti rocciose, levigate proprio dalle masse di ghiaccio che le hanno scavate. Alle spalle delle ripide coste rocciose si elevano montagne spettacolari, come il monte Torvløysa, che appartiene al territorio del Geirangerfjord e il monte Stiganosi sul Nærøyfjord.

Dei due fiordi, quello che è circondato dalle vette più alte è il Geirangerfjord, che in tutto misura una lunghezza di 15 km. Tutti i turisti che si recano in Norvegia vogliono vedere le due cascate che si tuffano nelle sue acque: il Brudesløret (“Velo di sposa”) e le De syv søstrene (“le Sette Sorelle”). Oltre alle crociere sul fiordo, se il tempo è clemente, in zona si può praticare anche la pesca, oppure fare escursioni in canoa, rafting, passeggiate a cavallo e perfino sci estivo nella località di Stryn.

Le montagne che circondano il Nærøyfjord (che potete ammirare qui sopra e in fondo all’articolo), lungo 17 km sono leggermente più basse e hanno cime più tondeggianti. Questo fiordo è più stretto (a un certo punto ha una strozzatura larga appena 300 metri) ed è circondato da una natura più selvaggia. Oltre alla immancabile crociera sulle acque del braccio di mare, nelle vicinanze del fiordo si può percorrere in bicicletta la famosa Rallarvegen.

I viaggi organizzati sono uno dei metodi preferiti per visitare la Norvegia. Hanno il vantaggio di permettere di preventivare con precisione i costi, solitamente piuttosto elevati in Norvegia. Ma non è difficile organizzare un “self drive tour”, affittando una macchina e visitando i luoghi più belli con la massima libertà. Noi consigliamo caldamente quelli di Nordic Visitor. In questo caso sappiate che il Geirangerfjord si trova a circa 455 chilometri da Oslo: impiegherete sei-sette ore. Se invece partite da Bergen, la distanza è minore, circa 345 km, sempre viaggiando verso nord. Per quanto concerne il Nærøyfjord, esso è situato a circa 350 km di Oslo, andando verso nord-ovest. Si raggiunge in cinque-sei ore di auto. Mentre bastano due ore e mezza da Bergen per coprire i 150 km del tragitto.

 

 

 

 

 


1 commento su “Geirangerfjord e Nærøyfjord, i due fiordi norvegesi inclusi nel patrimonio UNESCO”
  1. […] e la costruzioni di mobili. Da visitare assolutamente il Parco dell’Oceano Atlantico. * Il Fiordo di Geiranger e l’omonimo villaggio, è patrimonio dell’umanità protetto dall’UNESCO. Dalle […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009