Viaggio in Canada: che cosa vedere a Montreal

Di , scritto il 07 Maggio 2013

Montreal (pronunciato mòntrial) o Montréal (detto alla francese, senza la t)? La questione ha una certa importanza perché sottende nel primo caso una visione anglosassone di questa città del Canada e nel secondo una più propriamente francofona di questa bella città del Québec, che insieme a Toronto, Ottawa e Quebec City non può mancare quando si opta per delle vacanze nel Canada orientale.

Per Montreal, comunque, consigliamo una visita in estate o autunno, perché in autunno le temperature possono diventare veramente molto rigide, tant’è vero che nel centro della metropoli esiste anche una città sotterranea che in pratica duplica il quartiere centrale con ampie e luminose passeggiate, negozi, caffè, ristoranti e cinema.

La città vecchia di Montreal è importante dal punto di vista storico, perché raccoglie varie edifici relativamente antichi. Il suo cuore pulsante è place Jacques Cartier, dove si trovano bar con tavolini all’aperto, negozi di artigianato, musicisti da piazza. In un angolo della piazza si trova il monumento all’ammiraglio Nelson, mentre dall’altro lato sorge il Municipio.

Dalla piazza si raggiunge facilmente rue Bonsecours, una vecchia strada che merita una passeggiata, con la chiesetta di Notre Dame du Bon Secours. Da qui si raggiunge il vecchio porto, da dove è possibile acquistare il biglietto per una crociera di 90 minuti lungo il porto e il fiume San Lorenzo. Oppure, tornando su rue Notre Dame e camminando verso sud, si incontra place d’Armes, su cui si affaccia la chiesa di Notre Dame del 1829, particolarmente ricca di decorazioni. Questo è uno dei punti più chic della città, sempre pieno di visitatori, con ristoranti e bar animati giorno e notte.

Un altro punto nevralgico della città vecchia è place Victoria, dove si trova uno dei grattacieli più alti dello skyline, progettato dagli italiani Moretti e Nervi. Questa visione futuristica ci introduce alla parte più moderna della città: rue Sainte Caherine, la strada dello shopping e poi la place des Arts, con i suoi due teatri e una sala concerti. La rue Saint Denis è molto frequentata dagli studenti, mentre il carré Saint Louis è una graziosa piazzetta con caffè alla francese. Da non perdere rue Sherbrook, su cui si affacciano il parco della McGill University, bei palazzi, il Musée McCord e il Musée des Beaux-Arts (il più importante della città).

Sul fiume di fronte al centro storico sorgono le isole di Sainte Hélène e di Notre Dame, servite dalla metropolitana. Qui si trovano dei parchi multifunzionali con piscine, strutture per picnic, giochi per bambini, ristoranti, oltre che la pista Villeneuve per le gare di Formula 1. Interessante anche l’Acquario.

Per avere un po’ di relax, consigliamo il parco del Mont Royal (senza perdere il Belvedere, da cui il panorama è speciale, soprattutto al tramonto), oppure il Parco Olimpico e il vasto Giardino Botanico, uno dei più ricchi del mondo, al cui interno si trova anche un Insectarium dove si possono ammirare insetti vivi e imbalsamati.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009