Il Cristo di Maratea

Di , scritto il 01 Giugno 2010

A Maratea, sulla vetta del Monte San Biagio, si trova una delle più grandi statue d’Europa, chiamata appunto il Cristo di Maratea riproducente il Cristo dopo la resurrezione.

La sua costruzione, che necessitò due interi anni, e terminò nel 1965, fu ordinata dal conte Stefano Rivetti di Val Cervo.
Questa enorme riproduzione alta 21,13 metri e le cui braccia spalancate raggiungono i 19 metri per le sue caratteristiche è seconda solo a quella di Rio de Janeiro ed è visibile da tutto il Golfo di Policastro.

Altra particolarità sta nel fatto che tale statua non ha piedistallo bensì poggia sulla terra ed è rivolta verso l’entroterra, a vegliare sulla cittadella.

Oltre al Cristo, Maratea è conosciuta come la città delle 44 chiese. Di particolare rilevanza la Basilica di San Biagio (VI – VII secolo d.C.), la Chiesa di S.Vito (la più antica delle 44), la Chiesa di S. Maria Maggiore con il suo campanile romanico e la Chiesa del Calvario.

Maratea è, infine, una meta turistica molto gettonata per i suoi incantevoli panorami un po’ selvaggi, per il suo suo porticciolo caratteristico e grazioso, per il suo bel mare e per il suo interessante centro storico.

Durante il periodo estivo non mancano manifestazioni culturali, musicali e sagre.

Mascherine in pronta consegna

1 commento su “Il Cristo di Maratea”
  1. […] scale e di case che sembrano sorreggersi a vicenda sulla cima della collina. Oppure al bel mare di Maratea – l’unica località balneare lucana affacciata sul Tirreno – o anche alle coste […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009