Orebi?: una meta appetibile in Croazia, anche a settembre

Di , scritto il 29 Agosto 2016

Orebic CroaziaLa cittadina di Orebi? si trova nella parte meridionale della penisola di Pelješac, la seconda per grandezza in Croazia. Circondato da una cornice di montagne, Orebi? sembra stare vegliare sui naviganti nel canale di Pelješac.

L’attuale nome della città risale al XVI secolo ed è il cognome di una famosa famiglia di marinai che hanno in gran parte definito la sua storia marinaresca: questo centro entra strategico per la marina di Repubblica di Dubrovnik e molte delle sue pagine storiche sono narrate nei quadri dei velieri di Pelješac, che si possono ammirare insieme agli attrezzi navali e ai libri di navigazione nel Museo marittimo.

Sul reticolo delle strade di Orebi? si affacciano molte case dei capitani di marina con dei giardini meravigliosi, oltre a numerose chiesette e svariate fontane neorinascimentali.

Tutto intorno a Orebi? si estende una fitta vegetazione costituita soprattutto da cipressi e pini d’Aleppo. Immerso tra gli alberi, sulle pendici della collina Sant’Ilija, troverete un suggestivo monastero francescano. Per chi riesce a salire sulla suddetta collina (servono circa due ore) sarà possibile codere di un meraviglioso panorama che include Orebi?, gli isolotti vicini, le isole di Kor?ula e Lastovo.

Orebi? è una meta molto amata dai surfisti grazie al fatto che in questa zona soffia costantemente un forte maestrale. Anche gli appassionati della natura trovano pane per i loro denti visitando il non lontano Parco nazionale di Mljet.

Ma anche chi ama i relax avrà modo di godere di una bella vacanza (anche nel mese di settembre) sulle spiagge ghiaiose della costa, magari sorseggiando un bicchiere di Dinga?, il celebre vino autoctono locale.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009