L’aria caraibica della Guyana Francese

Di , scritto il 26 Settembre 2008

guyana franceseUn viaggio nella Guyana Francese significa realizzare il vostro sogno caraibico senza preoccupazioni burocratiche o finanziarie: la moneta locale è il nostro euro e per viaggiare vi basta la carta d’identità. Questa piccola porzione di terra dell’America Latina è Francia a tutti gli effetti: raggiungere Cayenne, la capitale, è come visitare Limoges o Rennes, ma con qualche ora di aereo in più! Colonia carceraria fino al 1953, oggi la Guyana francese è sicuramente un paese che ha riscoperto la propria identità e che vale la pena di visitare. Il nome significa “terra delle acque” e in effetti il territorio è fresco, ricco di corsi d’acqua e di rigogliosa vegetazione. Oltre che per gli splendidi paesaggi il paese è famoso perché ospita a Kourou la rampa di lancio dei missili europei Ariane.  Ma anche la cultura guyanese è degna di essere ammirata: l’arte della Guyana Francese è un misto tra quella indio, spagnola, africana e francese, e dà vita a una buona produzione di artigianato, con sculture in legno o in pietra, ceramiche e tessuti lavorati che saranno un ottimo souvenir da portare a casa.

Quali sono le principali attrattive di questo paese?

Cayenne, la capitale, è una colorata città dal sapore creolo. Da non perdere il mercoledì, il venerdì o il sabato il coloratissimo e profumatissimo mercato dove acquistare spezie a buon prezzo. Uno dei monumenti più importanti è il Fort Cépérou, eretto nel 1643 da Vauban e a ridosso della costa.

Se amate il trekking non perdete l’occasione di visitare il Parco Naturale Regionale di Guyana. Ai più avventurosi consigliamo le selvagge Cascate Voltaire, situate nella regione nord-occidentale del Paese, a meno di 50Km dal confine col Suriname. Estese su circa 200m e con 35 metri di salto sono delle vere e proprie perle ambientali. Arrivarci è davvero un’impresa, ma non scoraggiatevi anche quando vi troverete immersi nella foresta per ore e ore! Giunti alla meta avrete anche la possibilità di passare la notte su amache rudimentali all’ombra delle cascate e potrete raccontare ai vostri amici di aver dormito nella foresta amazzonica!

Se siete partiti sognando spiagge caraibiche dovete assolutamente fare un salto alle Iles du Salut, che offrono un panorama molto scenografico già utilizzato in celebri pellicole come Papillon.

Da luglio a dicembre qualsiasi mese è adatto alla partenza se non volete essere sorpresi da acquazzoni tropicali. Le strutture sanitarie della Guyana sono assolutamente soddisfacenti (sempre di Francia si tratta!), ma l’unica raccomandazione è il vaccino per la febbre gialla, che peraltro è obbligatorio.

Un ultimo consiglio: ricordate di assaggiare l’ottimo rum di produzione locale! Ne rimarrete estasiati!


1 commento su “L’aria caraibica della Guyana Francese”
  1. Splendido posto. La foto già lascia immaginare le bellezze che è possibile ammirare.
    Ciao
    Stefano


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009