Il car sharing a Roma si chiama enjoy ed è altamente flessibile

Di , scritto il 20 Giugno 2014

eni enjoy car sharing romaIl logo di enjoy che potete vedere sulla fiancata della splendida 500 rossa qui accanto è sufficiente a spiegare molte cose: se osservate bene, all’interno della O fa capolino la testa nera del cane a sei zampe che tutti conosciamo come simbolo di eni. E a ben guardare, le tre lettere e-n-i si sovrappongono con un gioco di colori anche sulle prime tre di e-n-j-o-y. Ma non è finita qui: “enjoy” è una parola inglese altamente beneaugurante, che potremmo tradurre con “godersela”, “passarsela bene”.

Proprio quello che permette di fare un servizio di car sharing con tutti i crismi come quello che ora è attivo anche a Roma. Tutti sappiamo come il traffico della Capitale sia altamente congestionato in ogni giorno dell’anno e a tutti gli orari. Per non parlare dei giorni in cui nella Città Eterna si svolgono grandi eventi, manifestazioni o visite di stato che bloccano la circolazione in alcune aree della metropoli.

Per un residente o un turista l’utilizzo del proprio mezzo è altamente sconsigliabile perché non fa altro che peggiorare la situazione generale e mettere in agitazione il povero guidatore. Molto meglio approfittare della metropolitana o dei mezzi di superficie tutte le volte che questo è possibile. Ma vi sono casi in cui essere motorizzati può diventare indispensabile: supponiamo di ricevere una chiamata urgente per un incontro di lavoro improrogabile, di avere fatto shopping e di ritrovarsi con troppi pacchetti per poter tornare a casa con i mezzi pubblici in un’ora di punta, di dover accompagnare una tantum un familiare alla stazione, all’aeroporto, a una visita medica di controllo. Oppure di recarsi a Roma in aereo per lavoro e di doversi spostare rapidamente in città per vedere vari clienti nell’arco della giornata. Queste sono le occasioni in cui il car sharing diventa una soluzione provvidenziale: comodo, flessibile ed economico, permette di usufruire per un tempo limitato di un modernissimo veicolo – senza impegnare capitali per l’acquisto, senza spendere denaro per assicurazione e bollo auto, senza spese per manutenzione periodica e garage, senza preoccupazioni per trovare parcheggio.

La flotta di enjoy a Roma è infatti costituita da un nutrito parco di Fiat 500 a 4 posti, che sono prenotabili anche con 30 minuti di anticipo dal momento dell’utilizzo effettivo. L’iscrizione al servizio è del tutto gratuita e si effettua direttamente online; da quel momento in poi si può scegliere l’auto posizionata nella zona più comoda mediante la piattaforma web oppure utilizzando sul proprio smartphone o tablet l’applicazione dedicata. Il servizio ha costi davvero minimi: 25 eurocent al minuto, che scendono a 10 cent al minuto per i periodi in cui il veicolo rimane in sosta. Inoltre, il car sharing di eni consente libero accesso ai varchi delle zone a traffico limitato (ZTL), parcheggio del tutto gratuito sulle strisce blu oppure negli spazi riservati a enjoy. Una volta terminato il servizio, è sufficiente lasciare l’auto in un qualsiasi parcheggio consentito nell’ambito di copertura del servizio.

Queste sono le informazioni essenziali, per altri dettagli seguite uno dei link qui sopra. Se invece avete già avuto esperienza di car sharing con enjoy, lo spazio Commenti qui sotto è a vostra disposizione per condividere opinioni e consigli che potrebbero risultare utili ad altri utenti.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009