Scambi internazionali, idee low cost per viaggiatori under30

Di , scritto il 17 Aprile 2009

scambi internazionaliPartire per mete lontane e avere in tasca pochi euro. Come? Con il couchsurfing, lo scambiocasa e…l’autostop. Ma se queste soluzioni avventurose non vi stanno a genio, c’è un altro modo per viaggiare a prezzi low cost, soprattutto se avete dai 15 ai 18 anni, oppure dai 20 ai 29. Sono gli scambi giovanili organizzati dai grandi comuni italiani in collaborazione con Informagiovani e l’Unione Europea.

Si tratta di splendide occasioni per fare una o due settimane di vacanza con ricchi contenuti e robuste prospettive, spendendo cifre veramente modeste: con € 150-300 si può andare in un paese europeo per una-due settimane, avendo pagate le spese di organizzazione, viaggio (al 70%), vitto, alloggio, assicurazione e attività.
A parte l’età, gli altri requisiti richiesti sono solitamente:
» la conoscenza di una lingua straniera (quasi sempre l’inglese),
» l’interesse per il tema dello scambio,
» la residenza nel territorio dei promotori (non mancano esempi di deroghe).

Partecipare ad uno scambio significa trascorrere all’estero un certo numero di giorni o settimane in compagnia di coetanei di vari altri Paesi, con la guida di animatori.
Si convive nella medesima struttura e si svolgono attività in comune, diverse secondo il tipo di scambio e di organizzazione ospitante. Si possono realizzare attività sportive, artistiche, formative (workshop creativi o pratici, campi di volontariato, corsi di lingua), ricreative (visite alle città, escursioni, conoscenza di usi e culture diversi), ecc.
Ogni scambio è diverso dagli altri, ma tutti hanno uno scopo comune: aprire una finestra sul mondo per vedere oltre i pregiudizi e ampliare i propri orizzonti.

Dove trovare informazioni?

Vi consigliamo di navigare sui siti web del vostro comune o provincia di residenza, scegliete la sezione “Giovani” o “Scambi” oppure “Informagiovani” e selezionate le proposte che vi interessano.

Una buona selezioni di scambi previsti per l’estate 2009 la trovate sul sito di Eurocultura, che propone una lista lunghissima di associazioni ed enti a cui rivolgersi.

Per le iscrizioni vi conviene procedere il prima possibile, perché di solito chiudono almeno un mese prima della partenza prevista.

Avete già partecipato a scambi internazionali? Ci parteciperete? Raccontate la vostra esperienza! 


4 commenti su “Scambi internazionali, idee low cost per viaggiatori under30”
  1. […] il nostro viaggio alla scoperta di vacanze alternative. Dopo gli scambi internazionali, le vacanze solidali e i campi di lavoro nei paesi in via di sviluppo, oggi parliamo […]

  2. Rosy ha detto:

    Se volete fare un’esperienza di volontariato internazionale o di stage all’estero, vi consiglio di guardare il sito di Projects Abroad. E’ un’organizzazione molto seria che organizza vacanze solidali e missioni umanitarie in molti paesi. Organizza anche campi di volontariato per ragazzi dai 16 anni in su per l’estate. Se volete informazioni il sito è http://www.projects-abroad.it. Buon viaggio a tutti!

  3. […] agli scambi culturali, di cui vi abbiamo già parlato, rappresentano un’opportunità unica per i giovani dai 18 ai 30 anni in cerca di esperienze […]

  4. […] Go here to see the original: Scambi internazionali, idee low cost per viaggiatori under30 … […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009