Tre ragioni per cui, se viaggi con la moto, dovresti procurarti un interfono

Di , scritto il 15 Luglio 2020
Interfono

Ami fare lunghe passeggiate o interi viaggi in moto?

Un piccolo accessorio potrebbe completamente rivoluzionare il tuo modo di pensare agli spostamenti su due ruote: l’interfono. Su siti come https://interfonomoto.net/ trovi, così, guide dettagliate a come sceglierlo, che caratteristiche dovrebbe avere, come assicurarti che sia compatibile con il tuo modello di casco, eccetera. Quello che proveremo a fare qui, invece, è illustrarti i tre principali impieghi per l’interfono e qualche semplice trucco per renderlo davvero l’alleato che mancava alle tue escursioni in moto. 

Come sfruttare al meglio l’interfono per la moto: tre idee

Partiamo dall’inizio: l’interfono è utile tutte le volte in cui non vai in moto da solo, ma hai dietro un passeggero. Sia che si tratti di brevi spostamenti in città e sia che invece vi ritroviate a viaggiare in autostrada o su strade statali e per lunghi tratti, parlare tra di voi potrebbe risultare una vera e propria impresa tra vento e rumori esterni: l’interfono fa proprio questo, permette la comunicazione tra chi guida e chi sta al posto passeggero, comunicazione che è di fondamentale importanza per esempio quando è il secondo che si occupa di seguire tappe e percorsi ma che, più in generale, può rendere più piacevole la guida, soprattutto quando si devono percorrere chilometri e chilometri.

Un secondo uso, piuttosto simile al primo, dell’interfono è quello che permette di parlare con altri motociclisti del proprio gruppo: in questo caso si può dire che l’aggeggio funzioni proprio come un walkie talkie e, di fatto, ci si dovrebbe assicurare prima di acquistarlo che l’interfono a cui si è interessati comprenda questa funzione. Se sei abituato a viaggiare in gruppo con altri centauri e appassionati di due ruote, comunque, presto non riuscirai più a fare a meno di utilizzare così l’interfono per quanto comodo di rivela per le comunicazioni di servizio, organizzare soste e fermate o chiedere aiuto in caso di emergenza.

Molti interfoni di ultima generazione, infine, hanno integrate diverse funzioni e offrono per esempio la possibilità di sentire la radio o possono essere collegati al proprio smartphone per riprodurre le proprie playlist preferite. Se non sei una persona che si distrae facilmente quando è alla guida, ascoltare la tua musica del cuore o il giornale radio può essere un ottimo modo per intrattenerti soprattutto nei viaggi di lunga durata o quando sei bloccato in moto nel traffico. Tieni conto, tra l’altro, che se hai acquistato la coppia di interfoni dovresti essere in grado di condividere il tuo audio anche con il passeggero e, cioè, dovreste poter sentire entrambi musica, audio o qualsiasi cosa passi per l’interfono, pur potendola interrompere al bisogno e ogni volta che avrete necessità di dirvi qualcosa. Perché tutto fili liscio e tu possa goderne davvero, assicurati comunque che il tuo interfono sia compatibile con il tuo modello di casco – anzi, se si tratta di un casco integrale, assicurati che l’interfono non sia già integrato, come spesso succede – e resista all’acqua o sia controllabile in remoto.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009