Milano: Piazza Castello e il Foro Bonaparte

Di , scritto il 15 Luglio 2011

Il sistema milanese del Foro Bonaparte e di Piazza Castello, costituito da due semi-anelli concentrici che racchiudono il Castello e l’area del Parco Sempione, rappresenta una delle opere più interessanti all’interno del progetto urbanistico promosso dal piano regolatore del 1884 e reso possibile dalla presenza di vaste aree libere, in precedenza a destinazione militare.

Prima area che separava il castello dalla città, ora ne diventa un punto di congiunzione. Il braccio sinistro del Foro Bonaparte conduce a piazzale Cadorna mentre quello destro si orienta in direzione di porta Volta. Gli edifici che animano i due semi-anelli erano in origine per lo più residenziali mentre oggi ospitano diversi uffici, showroom e atelier.

Degna di nota è la casa di Antonio Comini, situata sul braccio destro di Piazza Castello: qui ha sede il Muse del Collezionista d’Arte, dedicato al mondo del collezionismo con un’attenzione particolare alle modalità di riconoscimento dei falsi. La collezione che conserva comprende tutti i campi dell’antiquariato, oltre alla ceramica da scavo e agli oggetti d’arte buddista.

Non distante vi è anche la sede della Fondazione Antonio Mazzotta, prestigioso spazio artistico privato che promuove diverse arti come la pittura, la fotografia e il design, organizzando anche mostre temporanee al suo interno.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009