Montone: un piccolo borgo medievale in Umbria

Di , scritto il 04 Maggio 2021
Montone

L’Umbria è ricca di splendide cittadine e il piccolo centro di Montone, in provincia di Perugia, restituisce perfettamente l’idea di quello che poteva essere un vivace borgo medievale. Situato nell’Alta Valle del Tevere vicino a Città Castello e Gubbio Montone è rivolto verso l’Appennino umbro–marchigiano. Sorge a forma di ellisse su un colle che domina la Valle del fiume Carpina ed è chiuso dentro una cinta muraria. Da questa si aprono le tre porte del Verziere, di Borgo vecchio e del Monte. Uno dei suoi cittadini più illustri fu il condottiero Andrea Fortebracci chiamato “Braccio da Montone” che creò nel ‘400 uno stato indipendente nell’Italia centrale.

La storia di Montone

Il condottiero, nominato più volte ne Il Principe di Macchiavelli, fece erigere la Rocca di Montone per mostrare la forza della famiglia Fortebracci sul territorio circostante. Questa fu poi fatta distruggere dall’allora papa Sisto IV. Infatti ora è visibile solo la Rocca d’Aries che sarebbe stata fondata nell’alto Medioevo dai capostipiti dei Fortebracci.

Il legame dei Fortebracci e il loro feudo persiste nella tradizionale rievocazione storica della “Donazione della Santa Spina”. Ogni anno nella settimana che precede la penultima domenica di agosto i cittadini omaggiano il condottiero Carlo Fortebracci, figlio di Braccio. Carlo era riuscito a sconfiggere i Mori e aveva ricevuto in compenso una Spina della corona di Gesù Cristo che poi aveva portato in dono al popolo di Montone.

La Santa Spina è custodita dalle suore del Convento di S. Agnese ed è esposta due volte all’anno, nella collegiata di Santa Maria e San Gregorio Magno, ogni Lunedì dell’Angelo e la penultima domenica di agosto. Questa è l’occasione per ricreare in paese l’atmosfera medievale: rappresentazioni teatrali, gare fra arcieri, sbandieratori, tamburini, figuranti e cittadini vestiti con ricchi costumi storici.

Le chiese storiche di Montone

Tra gli edifici di Montone spiccano quelli religiosi. In particolare, la gotica chiesa di San Francesco (XIV secolo) che conserva al suo interno numerosi affreschi di scuola umbra. La chiesa è il nucleo centrale del Polo museale di Montone. All’interno, si trovano i resti degli affreschi eseguiti da Antonio Alberti fra il 1422 e il 1423 con Storie di S. Francesco alle pareti e con i quattro Evangelisti nella volta.

Altri importanti edifici religiosi sono la collegiata di Santa Maria e San Gregorio Magno. Quest’ultima, rifatta nel Seicento ha all’interno un’Ultima Cena del fiammingo Denijs Calvaert (1611). Fuori del borgo si trova la chiesa più antica di Montone la Pieve vecchia o pieve di San Gregorio. Costruita intorno all’anno 1000 si presenta ai visitatori in stile romanico-bizantino.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009