La Certosa di Padula: patrimonio UNESCO nel Vallo di Diano

Di , scritto il 03 Ottobre 2011

La certosa di Padula (in provincia di Salerno) fu fondata nell’anno 1306 da Tommaso Sanseverino e dedicata a San Lorenzo. Dell’edificio originario rimane ben poco, poiché il monastero fu più volte ricostruito e ampliato nel corso dei secoli. La ristrutturazioni più importanti furono quelle che avvennero durante e dopo il Concilio di Trento, infatti lo stile prevalente nel complesso di edifici è quello barocco.

La Certosa di San Lorenzo è dunque uno splendido monastero certosino che occupa più di 5 ettari di terreno, è suddiviso in circa 320 stanze, possiede il chiostro più grande del mondo (ben 84 colonne) e uno scenografico scalone a chiocciola di marmo bianco. Sicuramente si tratta di una delle più importanti certose d’Europa per la magnificenza della sua architettura. Enorme anche la sua importanza come centro di cultura e di potere dell’Italia meridionale, fino all’800.

Per illustrare il suo splendore, più delle nostre parole potrà questo video.


1 commento su “La Certosa di Padula: patrimonio UNESCO nel Vallo di Diano”
  1. […] farvi conoscere meglio il Cilento, in varie tappe. Cominceremo con Paestum e Velia e visiteremo la Certosa di Padula, i tre siti più importanti in assoluto. I primi due sono situati nei pressi della costa tirrenica, […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009